Jim Carrey, fuori dal coro, attacca Will Smith: “Ha danneggiato Hollywood, andrebbe denunciato” (video)

mercoledì 30 Marzo 14:20 - di Giovanni Pasero
Jim Carrey Will Smith

Non si placano le critiche sullo schiaffo di Will Smith a Chris Rock durante la cerimonia degli Oscar 2022: secondo quanto riporta la rivista statunitense ‘The Hollywood Reporter’, Jim Carrey si scaglia contro il collega Smith dicendo che quanto accaduto ”ha danneggiato irreparabilmente non solo l’immagine di Smith ma anche l’intera industria di Hollywood”. E attacca duramente i colleghi per la standing ovation riservata all’attore per la vittoria agli Oscar 2022 a nemmeno di un’ora di distanza dal ceffone di Smith a Rock.

Per il protagonista di ‘The Mask’, intervistato dalla ‘Cbs Mornings’, Smith non doveva essere applaudito ma espulso: ”Ero disgustato – ha detto – dalla standing ovation. Ho pensato che Hollywood fosse senza spina dorsale. Mi è sembrato un chiaro indizio che non siamo più il club più cool”. Carrey non approva il fatto che Rock non abbia sporto denuncia: ”Io avrei citato in giudizio Will per 200 milioni di dollari – ha detto – perché quel video sarà lì per sempre. Sarà onnipresente. Quell’insulto durerà a lungo”.

Jim Carrey non si accontenta delle scuse: “Al posto di Chris Rock avrei denunciato Will Smith”

“Se vuoi gridare e mostrare disappunto o dire qualcosa su Twitter va bene – ha continuato Carrey nel corso dell’intervista – ma non hai il diritto di salire sul palco e colpire qualcuno in faccia perché ha detto delle parole. Will è frustrato da qualcosa che gli succede dentro, e per questo gli auguro il meglio – conclude Carrey – Non ho niente contro di lui. Ha fatto grandi cose, ma quello che è avvenuto è stata una mancanza di rispetto anche verso chi ha lavorato duramente per quel momento. Si è comportato da egoista”.

Mentre l’Academy valuta provvedimenti nei suoi confronti (in ballo ci sarebbe l’esclusione dai membri della stessa Academy ma non il ritiro del premio), Will Smith torna a scusarsi anche con l’istituzione cinematografica: “Vorrei anche scusarmi con l’Academy, i produttori dello spettacolo, tutti i partecipanti alla cerimonia e tutti quelli che l’hanno vista in tutto il mondo. Vorrei scusarmi con la famiglia Williams e la mia famiglia King Richard. Sono profondamente dispiaciuto che il mio comportamento abbia macchiato quello che è stato un viaggio altrimenti meraviglioso per tutti noi”, conclude Smith che si definisce “un lavoro in corso”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *