Privacy Policy

Gentile utente, questa informativa, redatta ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento 2016/679/UE (nel seguito “GDPR”), è resa a coloro che, accedendo all’indirizzo http://www.secoloditalia.it interagiscono con i servizi web di Secolo d’Italia S.r.l. (nel seguito “Secolo d’Italia”).

Secolo d’Italia è impegnato nel rispetto e nella protezione della tua privacy e desidera che si senta sicuro sia durante la semplice navigazione del sito che nel caso in cui decida di registrarsi fornendoci suoi dati personali per usufruire dei servizi resi disponibili agli utenti del Secolo d’Italia. Le pagine del nostro sito Internet possono contenere, comunque, dei collegamenti verso le pagine Internet di altri soggetti, alle quali non si estende la presente dichiarazione sulla sicurezza dei dati.

Ti informiamo che i dati personali da te forniti ed acquisiti contestualmente alla registrazione ai servizi da te scelti, nonché i dati necessari all’erogazione di tali servizi, ivi compresi eventuali dati di navigazione, saranno trattati nel rispetto delle garanzie di riservatezza e delle misure di sicurezza previste dalla normativa vigente attraverso strumenti informatici, telematici e manuali, con logiche strettamente correlate alle finalità del trattamento.

La riproduzione od utilizzo di pagine, materiali ed informazioni contenuti all’interno del Sito, con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non è consentita senza il preventivo consenso scritto di Secolo d’Italia. È consentita la copia e/o la stampa per uso esclusivamente personale e non commerciale (per richieste e chiarimenti contattare Secolo d’Italia ai recapiti sotto indicati). Altri usi dei contenuti, servizi e delle informazioni presenti su questo sito non sono consentiti

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web possono acquisire, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali (relativi alla navigazione) la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sessanta giorni.

Dati forniti volontariamente dall’utente.

In caso di accesso a pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta per il quale fosse necessario il conferimento di dati personali, verranno di volta in volta presentate specifiche informative relativamente al conferimento dei dati e alla fruizione delle pagine stesse e all’utilizzo dei servizi. Ti evidenziamo che potresti accedere al Sito o connetterti ad aree dove potresti essere abilitato a pubblicare informazioni utilizzando blog o bacheche, comunicare con altri, ad esempio provenendo dalla pagina Azienda su Facebook®, LinkedIn®, Youtube®, ed altri siti di social network, rivedere prodotti e offerte e pubblicare commenti o contenuti. Prima di interagire con tali aree ti invitiamo a leggere attentamente le Condizioni Generali d’Utilizzo tenendo in considerazione che, in talune circostanze, le informazioni pubblicate possono essere visionate da chiunque abbia accesso ad Internet e tutte le informazioni che includi nelle tue pubblicazioni possono essere lette, raccolte ed usate da terzi.

COOKIES.

Un cookie è una breve stringa di testo che viene inviata al tuo browser ed, eventualmente, salvata sul tuo computer (in alternativa sul tuo smartphone/tablet o qualunque altro strumento utilizzato per accedere ad Internet); tale invio si verifica generalmente ogni volta che visiti un sito web. Il Titolare utilizza i cookie per diverse finalità, allo scopo di offrirti un’esperienza digitale rapida e sicura, ad esempio, permettendoti di mantenere attiva la connessione all’area protetta durante la navigazione attraverso le pagine del sito.

I cookie memorizzati sul tuo terminale non possono essere utilizzati per richiamare nessun dato dal tuo hard disk, trasmettere virus informatici o identificare ed utilizzare il tuo indirizzo e-mail. Ogni cookie è unico in relazione al browser e dispositivo da te utilizzati per accedere al Sito Web o utilizzare la App del Secolo d’Italia. In genere, la finalità dei cookie è migliorare il funzionamento del sito web e l’esperienza dell’utente nell’utilizzo dello stessoI cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente. In alcune pagine di questo sito web sono utilizzanti web beacon o altre tecnologie per fornire una migliore personalizzazione del sito ed offrire servizi di elevata qualità ai clienti. Quando un utente visita tali pagine, viene generata una informazione anonima, che successivamente potrebbe essere utilizzata da Secolo d’Italia S.r.l.. Di solito i web beacon vengono utilizzati insieme ai cookies. E’ possibile disabilitare i cookies nel browser, se non si desidera associare le informazioni relative alle visite a queste pagine. Per maggiori informazioni su che cosa sono i cookie e come funzionano, puoi consultare il sito web “All about cookies” http://www.allaboutcookies.org .

Per informazioni di dettaglio sui Cookies, si legga la pagina dedicata (http://www.secoloditalia.it/informativa-privacy-cookie/)

Finalità del trattamento, base giuridica e tempi di conservazione

I dati sono trattati per le finalità:

  1. strettamente connesse e necessarie alla fruizione dei relativi servizi informativi, alla gestione delle richieste di contatto o di informazioni, per l’effettuazione di acquisti di prodotti e servizi offerti attraverso il sito di Secolo d’Italia;
  2. correlate all’adempimento di obblighi previsti da normative comunitarie e nazionali, alla tutela dell’ordine pubblico, all’accertamento e repressione dei reati;

Il conferimento dei dati per le finalità di cui ai punti 1) e 2) è connesso alla navigazione sul sito web, ad una fase pre-contrattuale e/o contrattuale ovvero funzionale ad una richiesta dell’utente o prevista da una specifica previsione normativa, è obbligatorio e, in difetto, non sarà possibile ricevere le informazioni ed accedere ai servizi eventualmente richiesti. I dati personali trattati verranno conservati per i tempi previsti dalla normativa nel tempo applicabile.

 

Ambiti di comunicazione e trasferimento dei dati

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito sono effettuati in Italia e, ove indispensabile, all’estero (enche extra UE), nel rispetto delle prescrizioni del Capo V del GDPR, e sono curati da personale al quale sono state fornite specifiche e dettagliata istruzioni e che agisce sotto l’autorità del Titolare che le ha designate incaricato del trattamento. Nessun dato derivante dal servizio web viene diffuso. Inoltre i dati personali potranno essere comunicati ai competenti soggetti pubblici ed autorità per esigenze di adempimento ad obblighi normativi o per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito nonché comunicati a, o allocati presso, soggetti terzi (in qualità di responsabili o, ove si tratti di fornitori di servizi di comunicazione elettronica, di autonomi titolari), che prestano servizi informatici e telematici (es.: servizi di hosting, di gestione e sviluppo di siti web) dei quali Secolo d’Italia si avvale per lo svolgimento di compiti ed attività di natura anche tecnica ed organizzativa strumentali al funzionamento del sito web. I soggetti appartenenti alle categorie sopra riportate operano come distinti Titolari del trattamento o in qualità di Responsabili all’uopo nominati dal Titolare. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

FACOLTATIVITA’ DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta, registrarsi al servizio di news-letters o comunque indicati in contatti. Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto o di essere aggiornato sulle iniziative del Secolo d’Italia.

MODALITA’ DEL TRATTAMENTO E SICUREZZA DEI DATI

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati e non sono conservati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Sempre relativamente alla sicurezza dei dati, nelle sezioni del sito web predisposte per particolari servizi, dove vengono richiesti dati personali all’utente navigatore, i dati vengono protetti adeguatamente al fine di garantire la riservatezza delle informazioni trasmesse. Proprio in riferimento agli aspetti di protezione dei dati personali l’utente/cliente è invitato, ai sensi dell’art. 33 del GDPR a segnalare a Secolo d’Italia eventuali circostanze o eventi dai quali possa discendere una potenziale “violazione dei dati personali (data breach)” al fine di consentire una immediata valutazione e l’adozione di eventuali azioni volte a contrastare tale evento inviando una comunicazione a diffusione@secoloditalia.it . Le misure adottate da Secolo d’Italia non esimono il Cliente dal prestare la necessaria attenzione all’utilizzo, ove richiesto, di password/PIN di complessità adeguata, che dovrà aggiornare periodicamente, soprattutto nel caso egli tema siano stati violati/conosciuti da terzi, nonché custodire con attenzione e rendere inaccessibili a terzi, al fine di evitarne usi impropri e non autorizzati.

 

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

Potrà esercitare in ogni momento i diritti che Le sono riconosciuti dalla legge, tra cui quello:

  1. a) di accedere ai Suoi dati personali, ottenendo evidenza delle finalità perseguite da parte del Titolare, delle categorie di dati coinvolti, dei destinatari a cui gli stessi possono essere comunicati, del periodo di conservazione applicabile, dell’esistenza di processi decisionali automatizzati;
  2. b) di ottenere senza ritardo la rettifica dei dati personali inesatti che La riguardano;
  3. c) di ottenere, nei casi previsti, la cancellazione dei Suoi dati;
  4. d) di ottenere la limitazione del trattamento o di opporsi allo stesso, quando possibile;
  5. e) di richiedere la portabilità dei dati che Lei ha fornito a Secolo d’Italia, vale a dire di riceverli in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, anche per trasmettere tali dati ad un altro titolare, nei limiti e con in vincoli previsti dall’art. 20 del GDPR;

Inoltre potrà proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali ai sensi dell’art. 77 del GDPR.

Le richieste vanno rivolte a Secolo d’Italia S.r.l. mail: amministrazione2@secoloditalia.it.

 

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Il titolare del loro trattamento è il Secolo d’Italia S.r.l., con sede in Roma, via della Scrofa, 39, in persona del legale rappresentante pro-tempore. Per contattare il Responsabile della Protezione dei dati personali- DPO è possibile utilizzare i riferimenti sopra indicati.

L’uso del Sito Web, incluso di quelli destinati a tablet e/o smartphone, da parte del Cliente e/o dell’Utente implica la piena conoscenza e accettazione del contenuto e delle eventuali indicazioni incluse in questa versione di informativa pubblicata da Secolo d’Italia nel momento in cui il sito viene acceduto. Secolo d’Italia informa che la presente informativa può essere modificata senza alcun preavviso e quindi ne consiglia una lettura periodica.

Per quanto riguarda i LINKS a siti internet ESTERNI presenti su questo sito, La informiamo che, Secolo d’Italia non è responsabile dei contenuti e del rispetto della normativa sulla privacy da parte di siti da noi non gestiti a cui si faccia riferimento.

La presente informativa privacy è stata aggiornata il 16 dicembre 2020

Emergenza Coronavirus

News dalla politica

I ristoranti del Secolo

Edicola

AdnKronos
  • Ultimora
  • Error
  • Error
  • Error
Da Sardine a Pd e M5S appello per 'alleanza democratica e antifascista'

Un appello per una grande "alleanza democratica e antifascista" promosso da associazioni, movimenti, partiti, sindacati nazionali. Tra questi: Anpi, Arci, Cgil, Cisl, 6000sardine, Partito Democratico, M5S, Articolo 1. "Un’alleanza che dia nuova vitalità alla partecipazione democratica in un Parlamento del quale sia assicurata la centralità nei processi politici e decisionali", si legge nell'appello. "Un’alleanza che contrasti l’insopportabile crescere delle diseguaglianze, combatta l’avanzare incessante delle mafie e della corruzione, sostenga il valore della vita e la dignità della persona umana e il lavoro come fondamento della Repubblica". "Un’alleanza che unisca giovani e anziani, donne e uomini, laici e religiosi, persone di diverse opinioni,… [...]

Zona rossa, arancione e gialla: ecco quando serve l'autocertificazione

L'autocertificazione? Non potrà essere accantonata almeno fino al 15 febbraio. Nel nuovo decreto approvato dal Consiglio dei Ministri, infatti, sono stati prorogati diversi divieti sugli spostamenti che necessitano la giustificazione tramite l’apposito modulo. Inoltre, la suddivisione delle Regioni in zona gialla, arancione e rossa, il blocco degli spostamenti tra Regioni fino al 15 febbraio e la conferma del coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, sono tutte misure che prevedono la compilazione del modulo di autocertificazione qualora dovesse avvenire uno spostamento. Money.it ha raccolto i casi in cui rimane necessaria l’autocertificazione. I cittadini sono tenuti a portare con sé… [...]

Lazio-Roma, rabbia social dei tifosi giallorossi dopo il derby

Finisce nel peggiore dei modi il primo derby stagionale per la Roma, sconfitti con un netto 3-0 dagli eterni rivali della Lazio. Giallorossi mai in partita e a infastidire i tifosi, oltre al brutto risultato finale, è stato anche l’atteggiamento dei calciatori giallorossi, totalmente in balia delle folate biancocelesti. “Napoli, Atalanta, Lazio non possono essere un caso. Nessuno sopra il 4. Non è certo l’unico problema ma io penserei seriamente al dopo Dzeko”, il pensiero di un tifoso su Twitter che rimarca le tre pesanti sconfitte arrivate contro dirette concorrenti alla zona Champions League.  Sui social finisce sul banco degli… [...]

Lombardia zona rossa, ira De Corato: "Un oltraggio"

Non trattiene il malcontento l’assessore lombardo alla Sicurezza, Immigrazione e polizia locale, Riccardo De Corato, mentre commenta con l'Adnkronos la decisione del governo di far tornare la Lombardia in zona rossa da domani. "Nell'ultima settimana - spiega l'assessore - abbiamo l'Rt sotto l'1, il provvedimento del governo fa riferimento all'Rt tra l'ultima settimana di dicembre e la prima di gennaio. Colpire in maniera così pesante la regione più produttiva d'Italia, il cuore economico del Paese con questo lockdown che inizia domani è una vergogna, un oltraggio".  “Ci troviamo di fronte a provvedimenti presi su dati vecchi - lamenta De Corato… [...]

Usa, eseguita ultima condanna a morte dell'era Trump

E' stata eseguita negli Stati Uniti la tredicesima condanna a morte da luglio, da quando cioè il presidente Donald Trump ha ripreso le esecuzioni federali dopo 17 anni di moratoria. Secondo i media americani, Dustin Higgs è stato giustiziato con un'iniezione letale questa notte nel carcere federale di Terre Haute, Indiana, per gli omicidi di tre donne eseguiti nel Maryland nel 1996. Willis Haynes, uno dei suoi due complici, sta scontando l'ergastolo dopo essersi dichiarato colpevole. Nei giorni scorsi un giudice aveva disposto il rinvio dell'esecuzione di Higgs, perché positivo al Covid-19, ma la sentenza era stata poi ribaltata. Quella avvenuta… [...]

RSS Error: A feed could not be found at `http://www.adnkronos.com/NewsFeed/Sostenibilita.xml?username=secoloditalia%20&password=S3c0l0d!t4l14`; the status code is `404` and content-type is ``

RSS Error: A feed could not be found at `http://www.adnkronos.com/NewsFeed/Salute.xml?username=secoloditalia%20&password=S3c0l0d!t4l14`; the status code is `404` and content-type is ``

RSS Error: A feed could not be found at `http://www.adnkronos.com/NewsFeed/Labitalia.xml?username=secoloditalia%20&password=S3c0l0d!t4l14`; the status code is `404` and content-type is ``

Top News Italpress