Il “Fatto” di Travaglio delirante: vignetta disgustosa contro Giorgia Meloni

mercoledì 26 Maggio 17:48 - di Adriana De Conto
Travaglio Meloni

Volgare, offensiva, ignobile la vignetta sulla prima pagine del Fatto contro Giorgia Meloni. La premiata ditta Travaglio – Mennelli confeziona il peggio del peggio: una leader di FdI disegnata, al solito, con fattezze alterate, che esclama: “Aò so’ Giorgia!“. E non è solo la caricatura del titolo del suo libro che sta andando per la maggiore (e questo pure secca parecchio a Travaglio & co). No, è il virgolettato della vignetta che è più vergognoso di tutto: “Il profondo e articolato progetto politico a cui nessuno s’azzarda a rispondere: ‘e ‘sti ca***?

Vignetta contro la Meloni sulla prima del “Fatto” di Travaglio

A parte la volgarità con le parolacce in prima pagina, è lesivo oltreché sciocco sminuire e sbeffeggiare l’articolato progetto politico di Giorgia Meloni per appiattirlo su quell’”Io sono Giorgia” detto alla romana. “Rode” parecchio a Travaglio che, ora che Salvini non è in grande forma nei sondaggi, sia FdI a convincere sempre più elettori e osservatori politici. Uno smacco per chi verga da anni editoriali dopo editoriali scrivendo quanto era bravo lui. Ossia Giuseppe Conte. A nulla valgono i suoi editoriali, visto che il sentire popolare va nella direzione di Giorgia Meloni. Travaglio ha voluto imitare i colleghi dell‘Espresso, anch’essi in preda all’idea “geniale” di inserire vignette della Meloini “fascista”, che non fanno ridere nessuno, nel numero attualmente nelle edicole. Lo stesso trust di cervelli del Fatto.

Sul “Fatto” di Travaglio “sfregio” umano e politico

Mennelli sul quotidiano di Travaglio denigra anzitutto la solita “romanità” della leader di FdI. Poi insiste grossolanamente sui tratti alterati del viso e infine riduce a “0” il programma della Meloni. L’unica che invece abbia fornito a Draghi anche in sede di consultazioni soluzioni su tutti i punti critici: soluzioni alternative ai partiti delle tasse e delle patrimoniali che allignano nella sinistra di governo. Per questo la leader di FdI è apprezzata. Lo sbotto di rabbia di Travaglio e Mennelli è un “fallo di frustrazione”. Derubricare il  progetto politico della Meloni ad “aò so’ Giorgia”, non rientra nenache in una critica politica. Più in basso di così…Ecco la vignetta.

La vignetta di Mennelli

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *