Usa, Enrico Ruggeri: “Spero che qualcuno si inginocchi anche per questa donna uccisa”

venerdì 8 Gennaio 10:47 - di Adriana De Conto
usa Ruggeri

Enrico Ruggeri non è un politologo. Ma per provare pietà umana non c’è bisogno di esserlo. Per questo sull’assalto al Congresso Usa si sofferma sulla morte della donna  colpita a morte durante i disordini. ”Al di là dei giudizi politici, spero che qualcuno si inginocchi anche per questa donna. La nostra società deve ritrovare la pietas”. E’ quanto scrive  Ruggeri su twitter. E a corredo posta il terribile filmato dell’uccisione della donna colpita al petto mentre stava dando l’assalto, con altri sostenitori di Donald Trump, al Congresso.

Usa, il tweet di Enrico Ruggeri

Il cantautore e conduttore che non si inchina al politicamente corretto e alle analisi mainstream  mette sul piatto del dibattito pubblico  un termine importante per la  nostra cultura, la pietas.  Un termine profondo e dimenticato . Ashli Babbitt, questo il nome della giovane donna, meriterebbe che che qualcuno si inginocchiasse in sua memoria. Come avvenne prontamente per altre vittime, altrettanto ingiustificate, della follia collettiva. Interessanti i commenti sul profilo social di Enrico Ruggeri. Questa donna rimasta vittima.  “peraltro avvolta nella bandiera stelle a strisce”, scrive un utente. “Quella mano armata che prende la mira e spara senza pietà è l’emblema del ‘deep state’ che sta avanzando…”, scrive un altro a commento di un video sconvolgente.

Usa: Enrico Ruggeri e la “pietas”

C’è il commento più realista: “Se assali il Campidoglio devi mettere in conto che il rischio di perdere la vita è concreto”, è il pensiero di un altro “navigante”. Che non dimentica, però, che rischiare per qualcosa in cui si crede, non è un disvalore. Sono commenti che non entrano nel merito politico delle responsabilità di quanto accaduto negli Stati Uniti. Infatti,  il riconoscimento della pietas, appunto, non dovrebbe avere coloriture di parte quando si perde la vita.

Dove sono le donne?

C’è poi il pessimista: “Speranza vana caro Enrico. Possiamo inginocchiarci noi, per  esempio. Ma non di certo la Boldrini che ha iniziato queste sceneggiate in Parlamento a senso unico“. Ancora: “E nessuna Me Too che si inginocchia per la morte di una ragazza veterana dell’Aeronautica sostenitrice di Trump. Dove sono le ‘maghe merlino’ in ginocchio?” . Naturalmente c’è chi dissente da Ruggeri, anche aspramente: ” A dimostrazione che neanche di fronte alla morte si abbandona questo clima da derby”, scrive un altro in un commento. “”la pietà si dovrebbe provare sempre. Da quanto scriveva sui social la donna, voleva andare fino in fondo. Pietà tanta, vera . Una vita buttata”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica