Dieci anni di botte alla moglie: schiaffi e pugni anche quando lei era in gravidanza

31 Ott 2022 9:56 - di Girolamo Fragalà
botte alla moglie

Botte e minacce alla moglie. Almeno dal 2011, continue vessazioni fisiche e morali anche quando era incinta. Con queste accuse i carabinieri della stazione di Castelnovo Sotto (Reggio Emilia) hanno denunciato alla procura un uomo di 38 anni. Deve rispondere alle accuse di maltrattamenti in famiglia aggravati e lesioni personali.

Botte alla moglie e minacce di morte

Secondo le accuse l’uomo avrebbe schiaffeggiato e preso a pugni la donna anche quando era in gravidanza. L’aveva minacciata di portarle via i figli e anche di morte. L’ultimo episodio, fanno sapere i carabinieri, risale all’11 ottobre, quando la donna è stata collocata in una struttura protetta. La vittima ha trovato il coraggio di rivolgersi ai carabinieri raccontando quanto subiva da anni. La denuncia ha fatto scattare le indagini dei carabinieri di Castelnovo Sotto.

Distanza di almeno 1000 metri dalla vittima

La procura reggiana ha richiesto e ottenuto dal gip del Tribunale di Reggio Emilia, l’applicazione nei confronti dell’uomo, della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare. E in via cumulativa il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima. Gli ha prescritto di mantenere una distanza di almeno 1000 metri dalla vittima.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA