Nidi, latte, pannolini e sconti: il piano Meloni per aiutare gli italiani a fare figli

Un grande piano per la natalità, altro che fertility day della Lorenzin. Fratelli d’Italia annuncia di aver proposto e ottenuto che nel programma di coalizione del centrodestra sia previsto il più grande piano a sostegno delle famiglie che l’Italia abbia mai avuto. «Tra i provvedimenti voluti da Fratelli d’Italia che metteremo in atto . spiega Giorgia Meloni su Fb – ci saranno asili nido gratuiti per tutti, reddito bimbo, congedo di maternità e parentale fino all’80% e fino ai sei anni del bambino, progressiva eliminazione dell’IVA sui prodotti dell’infanzia come i pannolini e latte in polvere». L’obiettivo del partito di Giorgia Meloni è quello di “incentivare la natalità e tutelare la famiglia”. «E siamo felici che importanti quotidiani e media abbiano finalmente, grazie a noi, iniziato a porre l’attenzione su questo tema anche attraverso loro proposte molto ispirate al nostro programma”, spiega la Meloni, che stasera, a partire dalle ore 20.30, sarà a “Dalla Vostra Parte” su Rete4. La Meloni, oggi, ha anche attaccato Luigi Di Maio. «Problemi non solo con il congiuntivo, ma anche con se stesso: ogni giorno o quasi, infatti, smentisce un qualche cosa che aveva detto soltanto poche ore prima. Luigi Di Maio – scrive – è come i flaconi del vuoto a rendere: si riempie con qualunque tipo di contenuto. La mattina esce dall’euro e la sera ci rientra. Sull’immigrazione il lunedì vuole essere più inclusivo e il martedì diventa favorevole al blocco navale. Ora arriva a dire “prima gli italiani” come Fratelli d’Italia, ma a Roma dove governa la sua Virginia Raggi il Comune spende 1000 euro per chi prende in casa un immigrato e se ne frega degli italiani senza casa».