Referendum, Berlusconi in campo: «Votateli, la giustizia è un tema che tocca la libertà di tutti»

sabato 4 Giugno 19:38 - di Redazione
Berlusconi

È stato di parola Silvio Berlusconi: c’è anche lui in questa campagna elettorale amministrativa e referendaria, sia pure nella modalità più leggera della telefonata in diretta. Lo ha fatto collegandosi con la manifestazione L’Italia del Futuro in corso ad Alessandria, città capoluogo interessata dal voto del 12 giugno. E il Cavaliere non ha voluto sprecare l’occasione per rilanciare il ruolo e le ragioni della coalizione. «Il centrodestra – ha esordito Berlusconi – deve assolutamente essere unito, nonostante le naturali differenze fra le forze politiche che lo compongono. Un centrodestra nel quale Forza Italia deve essere la spina dorsale, la chiave di volta, perché i nostri valori, le nostre idee e i nostri programmi sono i soli che possono far ripartire l’Italia».

Berlusconi in collegamento telefonico con FI di Alessandria

Ma l’ex-premier ha voluto gettare lo sguardo oltre i confini nazionali per soffermarsi sulla grave crisi innescata dall’aggressione russa all’Ucraina. In questa fase internazionale, ha infatti sottolineato, «è drammaticamente indispensabile un’Europa coesa, un’Europa cosciente dei suoi valori, saldamente legata agli Usa e all’Occidente». Parole che radono al suolo ogni sospetto di filo-putinismo a carico di Berlusconi. Tutt’altro. Non a caso ha auspicato una più forte integrazione in sede Ue.

«La malagiustizia ha lacerato l’Italia»

Fino ad immaginare «un’Europa capace di darsi finalmente una politica di difesa comune che la renda protagonista militare a livello mondiale. E di assumere a maggioranza, e non più all’unanimità, le principali decisioni strategiche. È questa – ha rivendicato – l’Europa che io predico da 20 anni». Infine, l’appello a sostenere non solo i candidati sindaco proposti dal centrodestra, ma anche a non snobbare il referendum sui cinque quesiti proposti da Radicali e Lega. «Non rinunciate ad esprimervi su un tema come la giustizia che ha lacerato il nostro Paese negli ultimi 30 anni. È un tema essenziale – ha concluso Berlusconi – per le libertà, i diritti e le garanzie di tutti».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *