M5S, Ianaro passa col Pd. E i grillini imbufaliti: «Ci fregate i deputati, ma che alleati siete?»

giovedì 3 Marzo 17:27 - di Gigliola Bardi
pd m5s

Il M5S accusa, il Pd fa spallucce. Il passaggio della deputata ormai ex grillina Angela Ianaro alle file dem ha provoca più di un momento di tensione tra i due partiti, con i pentastellati che, sostanzialmente, hanno accusato di slealtà gli alleati. «Non commento la scelta della collega Ianaro, ma diciamo che ci sono delle minime regole di rispetto tra le forze politiche per far funzionare un’alleanza, specialmente in vista del momento storico e delle sfide che ci aspettano», ha detto il ministro per le Politiche agricole M5S, Stefano Patuanelli, facendo trasparire tutta la sua irritazione.

Ianaro: «Scelta dolorosa, ma inevitabile»

Ianaro ha annunciato oggi un abbandono ai banchi M5S che era nell’aria. Già la settimana scorsa, infatti, aveva minacciato di lasciare il Movimento dopo essere stata sostituita in commissione Affari sociali, perché contraria a un emendamento grillino che consentiva la vendita dei tamponi nella parafarmacie. Una vicenda alla quale ha fatto riferimento spiegando le ragioni dell’addio: «Una scelta dolorosa, ma inevitabile – ha detto – alla luce degli ultimi accadimenti». «Vado via perché sento di non riconoscere e non riconoscermi nel M5S», ha aggiunto, rivendicando di avercela «messa tutta» e ringraziando «Luigi Di Maio per il suo costante supporto».

Il M5S al Pd: «Ma che fate? Ci ciulate i parlamentari?»

Ciò che, a quanto pare, nel M5S non sembravano aspettarsi è, invece, il passaggio immediato al Pd. Indicativo in questo senso, oltre alle parole di Patuanelli, è un siparietto che si è svolto in un corridoio di Montecitorio tra Stefano Buffagni e Graziano Delrio, e del quale ha dato conto l’agenzia di stampa Adnkronos. «Ma cosa fate, ci “ciulate” i parlamentari? Ma che alleati siete?», ha detto a Delrio, tra il serio e il faceto, Buffagni, con accento meneghino. «E noi cosa c’entriamo, siete stati voi a metterla alla porta…», ha risposto l’esponente dem. «Ma se per mesi lei ha provato a entrare nella Lega…», ha replicato Buffagni.

I grillini che sono passati coi dem

Ianaro è la quarta deputata eletta nel M5S a passare col Pd, in questa legislatura. Prima di lei erano stati Santi Cappellani, Paolo Lattanzio e Michele Nitti ad entrare nei dem. Al Senato invece l’ex grillino Gianni Marilotti ha aderito al gruppo Pd dopo una militanza nel gruppo Misto, nel gruppo “Per le autonomie” e nel gruppo “Europeisti-Maie-Centro democratico”, poi sciolto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *