Ancora sanzioni per la Russia: da Batman e Morbius sospese le proiezioni a cinema del Paese aggressore

martedì 1 Marzo 11:04 - di Giorgia Castelli
Russia

Ancora esclusioni per la Russia. Warner Bros, Disney e Sony hanno sospeso l’uscita dei film nei cinema russi, dopo l’invasione dell’Ucraina. Mentre dunque arrivano le sanzioni da tutto il mondo contro Mosca, nelle sale del Paese non usciranno né Batman, né Red, né Morbius.

Russia, sospese le uscite a cinema

Il blockbuster della Warner Bros Batman sarebbe dovuto uscire venerdì nelle sale russe. «Alla luce della crisi umanitaria in Ucraina – hanno fatto sapere dalla casa di produzione – WarnerMedia ha sospeso l’uscita del suo film in Russia». Nel frattempo, la Disney ha ritardato l’uscita del film d’animazione Pixar Red, spiegando che «a causa dell’invasione non provocata dall’Ucraina e della tragica crisi umanitaria, stiamo bloccando l’uscita nelle sale dei film in Russia», e aggiungendo che lavorerà con le sue organizzazioni non governative per fornire «aiuti urgenti e altra assistenza umanitaria ai rifugiati».

Sony interrompe l’uscita del suo film

Da parte sua, Sony ha interrotto l’uscita del suo adattamento Marvel Morbius nel Paese. «Data l’azione militare in corso in Ucraina e la conseguente incertezza e la crisi umanitaria che si sta verificando in quella regione, sospenderemo le nostre previste uscite nelle sale in Russia», ha detto un portavoce della casa di produzione alla Bbc, aggiungendo che «i nostri pensieri e le nostre preghiere sono con tutti coloro che sono stati colpiti e speriamo che questa crisi si risolva rapidamente».

Dal cinema allo sport: Russia fuori dall’hockey

Dal cinema allo sport. Dopo il pugno di ferro del mondo del calcio contro la Russia arrivano altre misure. Ieri con una decisione congiunta, Fifa e Uefa hanno deciso di sospendere da tutte le competizioni internazionali la nazionale di Mosca e tutti i club russi. Per effetto di questa decisione, la Russia è attualmente esclusa dal Mondiale.

Oggi ancora batoste. La Russia non potrà ospitare i Campionati mondiali giovanili di hockey su ghiaccio nel 2023. Il torneo si sarebbe tenuto a Omsk e Novosibirsk dal 26 dicembre 2022 al 5 gennaio 2023. Lo rende noto la Tass. La decisione è stata presa dalla Federazione Internazionale di Hockey su Ghiaccio (IIHF) dopo l’invasione dell’Ucraina.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi