Meluzzi non si vaccina e viene sospeso dall’Ordine dei Medici: “Gestione poliziesca della pandemia” (video)

giovedì 7 Ottobre 7:54 - di Marta Lima

Alessandro Meluzzi, psichiatra e personaggio televisivo, è stato sospeso dall’Ordine dei medici di Torino perché non si è vaccinato contro il Covid. A confermarlo all’Adnkronos è lo stesso interessato che spiega: “Ho fatto una scelta consapevole quella di non vaccinarmi. Credo che l’Ordine, a cui sono iscritto da 41anni, abbia fatto quello che doveva fare sulla base delle normative vigenti. D’altra parte – aggiunge Meluzzi, che ha anche firmato un libro sull’argomento – sono cresciuto nella cultura di Socrate, le leggi della polis si rispettano qualsiasi cosa se ne pensi, quindi va bene così”. Fino ad ora sono  204 i sanitari sospesi dall’Ordine dei medici di Torino, un numero che continua a crescere man mano che arrivano le segnalazioni dalle Asl di residenza.

Alessandro Meluzzi e il vaccino: “Non cambio idea, è un siero sperimentale”

Alla domanda se ci ha ripensato sulla vaccinazione, Meluzzi ha replicato: “Assolutamente no, per il momento me ne guardo, le ragioni che mi hanno spinto a non farlo non le vedo modificate ad oggi modificate”. Secondo Meluzzi, il vaccino anti Covid “è un siero genetico sperimentale di cui non conosciamo gli effetti” e la pandemia “è un pretesto per imporre il nuovo ordine mondiale”.

Solo pochi giorni fa, durante la trasmissione “Controcorrente”, su Rete4, Meluzzi aveva parlato di “gestione poliziesca della pandemia” ma si era appellato al diritto di privacy  quando gli  veniva chiesto se si fosse vaccinato. I sanitari sospesi dall’Ordine non possono aver contatti con pazienti. Il provvedimento è valido fino al 31 dicembre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *