Spericolata fuga di migranti dal centro: si tuffano dalla finestra e via. Residenti furiosi: rischiamo di tutto (video)

sabato 4 Settembre 12:05 - di Lorenza Mariani
fuga migranti

Villa Sikania trasformata in colabrodo… Ancora una volta. Il centro di accoglienza di Siculiana, in provincia di Agrigento, torna nuovamente al centro dell’allarme e delle polemiche per la fuga di due immigrati. Due protagonisti di un’ultima, rocambolesca fuga dalla struttura riaperta nel 2019 per ospitare gli stranieri approdati a Lampedusa. Almeno dal 2019, da quando la struttura è stata riaperta e messa a disposizione dei migranti in attesa di una ricollocazione in altre destinazioni, le fughe sono continue e, complice l’allarme pandemico, alimentano i timori e giustificano le polemiche. Anche in questo caso, allora, non sono tardate ad arrivare le reazioni indignate dei residenti della zona. Colpiti, oltretutto, dalla spericolatezza di quest’ultima fuga… dalle finestre.

Ancora una fuga di migranti dal centro di Siculiana

I due fuggiaschi, infatti, come testimonia il video postato in basso dalla pagina Facebook di Agrigento tv, si sono lanciati dalla finestra posta a circa una decina di metri di altezza rispetto al suolo. Una volta rimessi i piedi in terra, i due sono scattati di corsa alla volta della Strada Statale 115 che collega il piccolo centro di Siculiana con Agrigento, facendo perdere le proprie tracce. Una velocità, la loro, contro cui i militari che presidiano costantemente la zona nulla hanno potuto: i due, infatti, al momento sembrano introvabili. Cosa che, da ore, continua a destare la curiosità e a rinfocolare la preoccupazione dei residenti della zona, già duramente provati dalla situazione che si protrae ormai da molto tempo.

La reazione indignati degli utenti, l’allarme dei residenti della zona

Tanto che, sulla pagina Facebook di Agrigento Tv che ha postato il video della fuga rocambolesca dei due migranti, qualcuno rileva ironicamente: «A questo punto evitate la farsa di mettere militari appostati e fateli uscire. Tanto scappano lo stesso». Mentre qualcun altro amareggiato sottolinea: «Purtroppo è una questione di tutti i giorni». E se qualcuno nel commentare «hanno attraversato la strada come dei cervi senza guardare!!», fa riferimento al problema degli attraversamenti che possono provocare incidenti. Qualcun altro, decisamente più esacerbato, temendo problemi di ordine pubblico e rischi sanitari, se la prende esplicitamente con il ministro Lamorgese, per una gestione a dir poco insoddisfacente del problema.

Sempre lì, in una delle ultime fughe scapparono in 40…

Problema che continua a ricadere sui poveri abitanti della zona, che non ne possono più. Non c’è pace per i cittadini del paesino dell’Agrigentino, martoriati dalle continue malefatte degli ospiti di quella che è ormai la “drammaticamente celebre” struttura che ospita molti degli stranieri sbarcati ininterrottamente in Sicilia. Sicuramente i più irrequieti. Sempre pronti a fuggire. E liberi di “contagiare”… E pensare che, solo in una delle ultime celebri evasioni dal centro di Siculiana, scapparono in 40. Facendo perdere le proprie tracce nelle campagne circostanti.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )