Meloni, faccia a faccia con la Palombelli. Scintille su no vax, green pass, Michetti e Calenda (video)

mercoledì 22 Settembre 9:01 - di Roberto Angelini
Meloni Palombelli

“Non mi ricordo che vi sia stata mai una simile campagna di irrisione verso un candidato“. Giorgia Meloni siede in studio davanti a Barbara Palombelli che conduce Stasera Italia su Rete4 e difende Enrico Michetti dagli attacchi continui, a volte anche un po’ sguaiati, che gli giungono dagli avversari. E ciò da quando Carlo Calenda ha fiutato nell’aria la possibilità di raccattare voti anche nel centrodestra e ha cominciato a ridacchiare sulle citazioni di Michetti che rimandano all’antica Roma. 

Meloni ricorda il curriculum di Michetti, afferma di averlo trovato convincente e credibile, e alla Palombelli che le dice che a destra c’è chi, come Buttafuoco, si sarebbe aspettato che FdI convergesse su Calenda, risponde seccata: “Mi stupisco di queste posizioni, chiedete ai lavoratori della Embraco se Calenda è capace…“.

Palombelli la incalza: “Perché non si è candidata lei a Roma e Salvini a Milano come ha detto Paolo Liguori?”. Semplice la risposta: “Sarebbe stato un favore a chi non ci vuole al governo, ci saremmo tolti di mezzo“. E torna a difendere Michetti: “Non è vero che fugge dal confronto, la Raggi nella scorsa campagna elettorale ha fatto solo due confronti e non c’è stato tutto questo dramma. Michetti deve farsi conoscere, sta tra i romani com’è giusto che sia, non ci vedo nulla di scandaloso“.

Barbara Palombelli tenta ancora un affondo, ma con garbo: “Perché difendete i no vax?”. Meloni a quel punto si irrita un po’: “Questa – replica – è una mistificazione, noi contestiamo il modo in cui viene applicato il green pass, che in nessun paese del mondo funziona come da noi, non è possibile che se uno critica il green pass venga subito inserito nella categoria dei no vax. Non è così”.

E infine sulla questione Lamorgese la leader di FdI è dura e lineare: “Non è vero che fa bene il suo lavoro. Perché per il mega-raduno del rave party di Valentano sono venuti in Italia? Perché sanno che qui nessuno controlla. Anzi li hanno pure scortati. Lei vada in Francia a fare una cosa simile, o in Spagna o in Germania e poi vediamo. Ma le pare normale che questi vengono qui e fanno come gli pare, come pure i migranti irregolari che neanche si vogliono fare un tampone e la Lamorgese criminalizza quelli che manifestano contro il green pass?”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *