Finisce in terapia intensiva la maestra no vax di Treviso che diceva ai bambini di togliersi la mascherina

venerdì 17 Settembre 16:21 - di Redazione
maestra treviso

Si trova in terapia intensiva, in gravi condizioni, la maestra elementare Sabrina Pattarello, trevigiana di 45 anni. La donna era slaita alla ribalta delle cronache dopo che aveva detto agli alunni che il Covid non esiste e li aveva invitati a non mettere la mascherina. Ora è all’ospedale dell’Angelo di Mestre e le sue condizioni sono gravi. Sabrina Pattarello aveva anche partecipato a manifestazioni negazioniste, come quella di Padova. Sosteneva inoltre, secondo la Tribuna di Treviso, che il Covid uccide solo i vecchi e che tutti i vaccinati moriranno.

Nel settembre 2020 l’istituto scolastico non le aveva rinnovato il contratto di assunzione a termine, poiché aveva scoperto che la maestra non aveva i titoli per insegnare nella scuola primaria. Erano stati comunque i genitori a segnalare il caso della maestra no mask preoccupati perché non controllava che tra gli alunni vi fosse il distanziamento.

Sabrina non era comunque un volto noto del movimento no vax, anche se la notizia del suo ricovero in terapia intensiva sta facendo il giro della rete. Due giorni fa ha avuto un esito tragico la malattia di uno dei protagonisti delle manifestazioni contro Green pass, vaccini e mascherine in Israle. Hai Shaulian ha contratto il Covid ed è morto in un ospedale a Holon, nel centro del Paese.

Ma a differenza di altri casi di no vax che si sono pentiti delle loro posizioni sul vaccino, Hai Shaulian fino alla fine non ha cambiato idea. Dal letto del Wolfson Medical Center ha accusato la polizia di averlo avvelenato.  “Vi dico, questo è un tentativo di farmi fuori e se mi succede qualcosa sapete esattamente quello che è successo”, aveva detto il 57enne in un video postato la scorsa settimana.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *