Crotone in ginocchio dopo il nubifragio. Allerta del Comune: «State a casa, il meteo peggiora»

sabato 21 Novembre 13:25 - di Filomena Auer
Nubifragio a Crotone

Nubifragio a Crotone: strade trasformate in fiumi. Zone basse sommerse. Negozi, locali, box e scantinati allagati. Per fortuna non ci sarebbero dispersi al momento, ma Crotone è in ginocchio. La città è inondata e il maltempo non concede tregua. In poche ore sulla città sono caduti fino a 200 millimetri di pioggia. Il fiume Esaro è esondato in diversi punti, trasformando le strade in corsi d’acqua e le previsioni del tempo non promettono niente di buono.

Il tweet di Giorgia Meloni

La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha tempestivamente postato un tweet di solidarietà e commento a quanto sta accadendo a Crotone dopo il nubifragio. Sulla difficile situazione emergenziale, dunque, la numero uno di Fdi preoccupata per quanto sta succedendo, ha postato sul suo canale social: «Seguo con apprensione l’evolversi della situazione a #Crotone, colpita stamani da un violento nubifragio. Solidarietà alla popolazione e grazie di cuore ai Vigili del fuoco e alla Protezione Civile, impegnati nelle operazioni di soccorso per aiutare le persone bloccate nelle auto». Un segno di sentita vicinanza ai residenti travolti dal nubifragio e di incoraggiamento per il lavoro di salvataggio e soccorso operato con solerzia e dedizione dalle forze dell’ordine e dagli addetti ai lavori sul campo.

Nubifragio a Crotone: prosegue l’allerta meteo

Un vero campo di battaglia, quello di scena a Crotone, dove l’allarme lanciato sui social dall’amministrazione comunale ha esortato tutti alla calma e a stare al riparo. «Allerta meteo. Evitare di uscire per la vostra sicurezza. Non ostacolare le operazioni dei mezzi di soccorso», è dunque il messaggio postato in mattinata dal Comune. «La situazione meteo nelle prossime ore è destinata a peggiorare», comunica l’amministrazione cittadina. Che a stretto giro aggiunge l’invito alla prudenza e a «restare a casa per la vostra sicurezza. E per non ostacolare le operazioni dei mezzi di soccorso». Il Centro operativo comunale di protezione civile è riunito col sindaco Vincenzo Voce. La situazione è di allerta ma al momento non ci sono stati feriti.

Maltempo, Crotone in ginocchio

La città si è risvegliata con le vie completamente invase dall’acqua. Molte persone sono state soccorse dai vigili del fuoco dopo che l’acqua ha allagato i piani bassi, i garage e gli scantinati. Provocando danni anche alle automobili, che in alcuni punti della città sono state completamente coperte dall’acqua. Vigili del fuoco e protezione civile sono impegnati in numerosi interventi. Ieri la Protezione Civile aveva emesso l’allerta meteo rossa. Ma l’acqua ricaduta sulla città è davvero tanta. Il lungomare è stato trasformato in un fiume d’acqua, mentre la spiaggia è stata completamente invasa dalle onde.

La lunga conta dei danni

In alcune zone della città, inoltre, è saltata la corrente elettrica. Colpite dal nubifragio sono state soprattutto alcune zone della periferia, ma anche parte del centro. Colpita Isola Capo Rizzuto, dove l’acqua ha provocato in una strada del centro l’apertura di una enorme voragine. Interrotta per una frana anche la strada statale 106 fra Torre Melissa e Strongoli. La squadra mobile ha soccorso degli automobilisti che erano rimasti intrappolati nelle loro auto.
In basso un video postato su Youtube dal sito “il Quotidiano del sud

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )