Usciranno anche dollari da Trump a Salvini. Solo Soros paga in euro

lunedì 15 luglio 6:00 - di Francesco Storace

Alcune cose sono certe nel casino Salvini-Russia. Conte e Di Maio sono due cagoni. Il Pd ha una faccia tosta incredibile. Di questi famigerati quattrini di cui si parla a vanvera non c’è traccia. Nel senso che non ci sono proprio. Aria fritta.

Andiamo per gradi e cerchiamo di capire che sta succedendo in uno scandalo che sembra sempre più panna montata. Montata ad arte.

Chi sta con chi

La prima cosa strana è cercare di capire perché uno tenta di far dare quattrini a chi gli è amico a parole. Sarebbe più facile – direbbe Putin – chiedere se alla Lega i soldi glieli dà Trump. Perché nel governo italiano Salvini sta con gli americani e non con i russi sul Tap, sul Venezuela, sull’Iran e chissà su quanto altro. E sulle sanzioni a Mosca non si smuove nulla.

Eppure il Pd fa un gran casino, invoca i giudici vista la dimestichezza dimostrata da Lotti col Csm. Strillano come ossessi e tutta Italia dovrebbe fermarsi ad applaudire alle loro prove di cartone. E viene spontaneo chiedersi se invece non sia George Soros a pagare in euro. A proposito. Paolo Gentiloni lo ricevette con tutti gli onori a Palazzo Chigi senza mai farci sapere che cosa trattarono. Da quelle parti non ci sono audio o video. Non sta bene. Sicuramente avranno discusso di amor di Patria, la specialità rossa, come ha notato Giorgia Meloni, che nella vicenda Russa è molto più leale con Salvini di quanto lo siano Conte e Di Maio.

Premio viltà a Conte e Di Maio

Questi ultimi due meritano il premio viltà. Il primo, per aver scaricato su Salvini quel gran genio di Savoini, il trattativista senza mandato; il secondo, per aver indirizzato il leader leghista in Parlamento per farlo rosolare dai prossimi alleati dei pentastellati, i piddi’, ovviamente.

Domande:

1) se c’è stata “trattativa” dove sta scritto che sia andata avanti per davvero?

2) conseguentemente, se anche Savoini ci avesse provato – e nessuno può dirlo –  come fa il Pd ad essere certo che il ministro dell’Interno abbia organizzato la trama;

3) Zingaretti è imprudente. Negli affari legati a mafia capitale lui è stato tirato fuori mentre il suo capo di gabinetto – non un passante – è stato condannato;

4) al vertice dell’Eni, a proposito di petrolio, c’è chi è stato nominato da questo governo in continuità con la nomina del governo precedente. Sanno niente di questa storiaccia da quelle parti?

5) chi ha tirato fuori la bombetta antiSalvini è un signore  con un sito che si è distinto per aver inventato i troll russi che attaccavano Mattarella all’epoca della formazione del governo. La magistratura ha smentito l’esistenza del complotto;

6) per quanto tempo dobbiamo stare appresso alla bufala?

Domanda a Matteo

La domanda numero 7) è invece per Matteo Salvini. Lo hai capito o no da chi sei circondato, che i complici della trappola stanno lì dentro e ti vogliono morto, perché tu raddoppi i voti mentre loro li dimezzano?

E’ prevedibile che il fuoco si alzerà ancora, anche se la pistola fumante non la trova nessuno. Il Pd vuole passare l’estate a parlare di questo e non delle nefandezze che riguardano i suoi uomini in varie parti d’Italia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Patriota 15 luglio 2019

    Per questi motivi, Salvini dovrebbe spaccare i 5Stelle, prima di eventuali elezioni. Credo che Di Maio e Conte temono di perdere il posto a favore di Salvini, quindi farebbero bene a mandare al diavolo i Fico, i Di Battista e tutti gli altri idioti del movimento.
    Lo gnocco a capo del PD dichiara di essere solo loro degni di governare, quando dal 2011 al 2018 hanno rovinato l’Italia con i loro governi o quelli imposti da un presidente da dimenticare.
    Anzi, credo che sia opportuno, da parte di Salvini e di FdI, denunciare alla procura tutti coloro che hanno fatto perdere alle imprese italiane milioni di euro per colpa di governi che hanno imposto sanzioni alla Russia. Essersi sottomessi alle decisioni di Bruxelles non è una scusante.

  • avv. alessandro ballicu 15 luglio 2019

    bravissimo direttore, condivido in toto.
    aggiungo che, secondo me, sarebbe piu conveniente per l’italia uscire dalla nato ed allearsi politicamente, economicamente e militarmente con la russia di putin, il paese più a destra del mondo nel 2019( vedasi mio libro idee machiavelliche per uscire dalla crisi, pagine srl)

  • Anna Maria 15 luglio 2019

    Eh già il pd straparla di cose inesistenti come questa, MA TACE, TUTTI MUTI CON LA BOCCA STRACUCITA PER I GRAVISSIMI FATTI DI BIBBIANO !! LA SOLITA PANTOMIMA DEI SINISTRI DISTOGLIERE L’ATTENZIONE DAI FATTI COMMESSI DAI LORO ESPONENTI E GETTARE FANGO SUGLI AVVERSARI PER FATTI INESISTENTI!! E pensare c’è ancora qualche “masochista” che vota questi buffoni lestofanti!!!

  • Silvia Toresi 15 luglio 2019

    Salvini da’ fastidio per cui lo attaccano.

  • alfonso43 15 luglio 2019

    Matteo renditi conto e apri gli occhi una buona volta che i piddini,ma anche i tuoi alleati di governo,sono inaffidabili su tutti gli aspetti.
    Mollali.

  • Amedeo 15 luglio 2019

    Le domande è l’analisi è condivisibili, per quanto riguarda le zecche rosse è nel loro DNA sparare lo sterco nel ventilatore per raccogliere le loro infamie per cercare di recuperare terreno in caso di elezioni penso che mirino a questo sapendo che la storia li ha gia condannati dove hanno governato il popolo si è sempre impoverito poi nei momenti di lucidita li hanno sempre cacciati a calci nel deretano sono un mostro in agonia cercano di rialzarsi ma il serpente rosso gli verra definitivamente schiacciato la testa alle prossime elezioni

  • eddie.adofol 15 luglio 2019

    il pd e tutta la sx sono organizzazioni eversive e se non riescono a vincere con i voti vogliono vincere in tutti i modi anche con la violenza fisica con il nemico bisogna allontanare dal parlamento questa violenza dichiarando fuorilegge tutte le leggi fatte da questi ROSICONI si devono mettere l’anima in pace che adesso in parlamento c’è un’altra forza politica brutta o cattiva che sia ma deve governare senza le pernacchie di questi sbruffoncelli e zecche rosse. PRIMA GLI ITALIANI poi tutti i magrebini di sinistra.

  • In evidenza

    contatore di accessi