Infrastrutture. Capone (Ugl): “Sì al decreto Sblocca-cantieri per rilanciare investimenti e occupazione”

venerdì 15 marzo 17:45 - di Redazione

A margine dell’incontro fra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, Il ministro per lo Sviluppo economico Luigi Di Maio, il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli e i sindacati, il segretario generale dell’Ugl Paolo Capone sottolinea: “Per far ripartire il sistema-Paese occorre puntare su investimenti in infrastrutture, grandi e piccole. È inammissibile che opere di fondamentale importanza per lo sviluppo del territorio siano ferme a causa di ostacoli burocratici”. Secondo Capone poi “la semplificazione normativa è il primo passo per sbloccare i cantieri e favorire la libera iniziativa economica a condizione che rimangano inalterate le tutele per i lavoratori in tema di retribuzioni, sicurezza dei luoghi di lavoro e di legalità. In tal senso è indispensabile avviare un piano Marshall di investimenti al fine di potenziare le nostre infrastrutture, mettere in sicurezza il territorio e rilanciare le imprese che operano nel settore. Siamo favorevoli – conclude Capone –  al tavolo tecnico proposto dal presidente Conte prima del prossimo consiglio dei ministri”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *