Biagio Antonacci sposa coppia gay “nel nome di Dio”. Infuria la polemica (video)

lunedì 4 marzo 17:14 - di Guido Liberati


Biagio Antonacci ha condiviso con i suoi fan su Instagram e su Facebook il video della cerimonia dell’unione civile di una coppia gay. Una cerimonia che lui stesso ha celebrato a Bologna. I matrimoni e le unioni civili possono essere celebrati da un delegato del sindaco, consigliere, assessore o facente funzioni.

 


«Oggi ho unito civilmente due miei cari amici, Davide e Mataro. A loro auguro tutto il mio bene!», ha scritto il cantautore bolognese postando il video e le immagini della cerimonia, incluso il bacio finale tra gli “sposi”. Nel corso della cerimonia Antonacci ha citato un passaggio che pronuncia il sacerdote quando sposa marito e moglie: “Adesso baciatevi e che nessuno possa mai dividere quello che ha voluto Dio!”.

Una frase finale che ha suscitato la perplessità di molti follower. «Dio unisce secondo natura, non contro natura! Assurdo nominare Dio!», è stata la notazione di chi ha stigmatizzato la singolare formula pronunciata dal cantautore. Perché scimmiottare il rito religioso? E c’è chi ha liquidato come “modaiolo” Antonacci: «Ormai fa tendenza andare contro la famiglia tradizionale, chi osa ricordare che i figli nascono in modo naturale e tradizionale, viene considerato retrogrado, omofobo ed altro!». E tra le tante critiche, c’è chi aggiunge: «Questo non la voluto Dio dai Biagino, facciano ciò che vogliono ma non nel nome del Signore perché Dio ha creato moglie e marito per unirsi e moltiplicare l’essere umano».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *