Amaro Lucano per Fazio: il sindaco dei migranti fa perdere la Rai contro Canale 5

Niente da fare: nonostante il battage pubblicitario e la scìa di polemiche innescate dalla partecipazione alla sua trasmissione del sindaco indagato per favoreggiamento dell’immigrazione, Mimmo Lucano, Fabio Fazio perde la sfida domenicale con Canale 5 nel confronto a distanza tra la fiction “L’Isola di San Pietro” con Gianni Morandi e la sua intervista all’idolo della sinistra in “Che tempo che fa“, andata in onda in prime time, non sfonda nello share anche nel segmento di sovrapposizione tra i due programmi.

Domenica sera, dalle 20.39 alle 22.38, “Che tempo che fa” ha conquistato 3.701.000 spettatori pari al 14.62% di share mentre la fiction con Morandi, sul canale concorrente della Rai, ha conquistato 3.328.000 spettatori pari al 15.27% di share. Due settimane fa Fabio Fazio, ospitando Francesco Totti, aveva vinto la serata tv domenicale con una media di 3 milioni e 700 mila spettatori pari al 16,5% di share.

Il calo con Lucano è stato evidente, anche perché il conduttore genovese aveva infilato nella trasmissione altri nomi di richiamo, tra cui Antonella Clerici, Carlo Cottarelli, Valerio Mastandrea, Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Raf, Umberto Tozzi e Alessandro Baricco. Netta, invece, l’affermazione di Fazio contro Massimo Giletti, sulla Sette. La trasmissione Non è l’Arena su La7 ha fatto una media di 1.021.000 spettatori con il 5.26% di share mentre su TV8 il Gran Premio di Formula 1 degli Stati Uniti in diretta è stato seguito da 1.912.000 spettatori con il 7.6% di share.