Carfagna vicepresidente della Camera, Cirielli (Fratelli d’Italia) eletto questore

Mara Carfagna, di Forza Italia, Lorenzo Fontana, della Lega, Maria Elena Spadoni, del Movimento 5 stelle ed Ettore Rosato, del Pd: sono stati eletti vicepresidenti della Camera al termine di alcune ore di trattative e voto a Montecitorio. Hanno ottenuto, rispettivamente 259 222, 213 e 145 voti. Le schede bianche sono state 20, le nulle 4, le disperse 15. Presenti e votanti 616.

Riccardo Fraccaro del Movimento 5 stelle, con 269 voti, Gregorio Fontana, di Forza Italia, con 232, Edmondo Cirielli, di Fratelli d’Italia, con 213, sono stati eletti questori della Camera. L’esponente pentastellato sarà il membro anziano del collegio. Alla candidata del Pd, Rosa Maria Di Giorgi, sono andate 112 preferenze. Le schede bianche sono state 12, le nulle 14, le disperse 15.

Si è votato con il meccanismo del cosiddetto “voto limitato”, un meccanismo che ha come obiettivo quello a favorire l’accordo con le opposizioni per aumentare la rappresentanza: ciascun deputato può infatti esprimere un voto in meno rispetto al numero dei posti disponibili per ciascun incarico.

«Mara Carfagna vicepresidente della Camera, con un consenso amplissimo, è un successo di Forza Italia e del presidente Silvio Berlusconi, che ancora una volta ha deciso di puntare sul nome di una donna tenace e competente e di mettere in primo piano la tutela delle istituzioni con la scelta di personalità di alto livello», scrive su Facebook Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. «Soddisfazione anche per la nomina come questore della Camera di Gregorio Fontana, una scelta prestigiosa e una garanzia importante nella guida dei lavori parlamentari. Buon lavoro anche a un’altra personalità di spessore del nostro partito, Francesco Scoma, eletto segretario d’Aula», conclude la presidente dei deputati azzurri.