Marine Le Pen cresce nei sondaggi. Sarà testa a testa con Macron

Testa a testa tra Marine Le Pen e il centrista Emmanuel Macron al primo turno delle presidenziali francesi che si terranno il prossimo 23 aprile. Fuori gioco Francois Fillon, “in coma” profondo – politicamente parlando- per il Penelope-Gate. E’ questa la fotografia scattatala da un  sondaggio condotto da Kantar Sofres OnePoint per Rtl, Le Figaro et  Lci, dal quale emerge che la leader del Front National otterrebbe il 27% dei voti. Un risultato sontuoso soprattutto considerando la crescita progressiva dei suoi potenziali elettori rilevazione dopo rilevazione. Siamo al +2% rispetto al mese scorso per Marine Le Pen. Il leader di ‘En marche’ si attesta nel sondaggio al 25% (+4% rispetto a gennaio); mentre il candidato della destra si fermerebbe al  20% (meno 2%) e sarebbe fuori dalla corsa per l’Eliseo.

Nonostante l’assalto giudiziario, nonostante gli scontri e le guerriglie urbane scatenate dall’estrema sinistra come a Nantes nelle ultime 12 ore, nonostante sia accerchiata dall’ultrasinistra da un lato e dagli eurocrati dall’altro, Marine Le Pen va avanti nei sondaggi e nel gradimento dei francesi. La stampa è contro di lei e Marine lo sa, tanto che oggi, nel corso di un comizio a porte chiuse nel teatro di Nantes,  la leader del Front National si è scagliata  contro i media che “hanno perso la fiducia del popolo”. Proprio come negli Stati Uniti anche in Francia, scandisce Le Pen, la gente non si fida più e “legittimamente va su internet per informarsi”.

Marine contro tutti: “Dai media “campagna isterica” per Macron”

“I media – dice dal palco – hanno scelto il loro campo, fanno una campagna isterica per il loro favorito Emmanuel Macron. Urlano per la libertà di stampa quando li si critica, lamentano di aver perso la fiducia del popolo che si rivolge a internet”, ha aggiunto. Un attacco ai giornalisti che riecheggia quello di Trump dall’altro lato dell’Oceano.