Ucraina, la Casa Bianca: «La Russia vuole aumentare il rischio di incidente nucleare»

24 Nov 2022 9:06 - di Agnese Russo
rischio nucleare

Volodymyr Zelensky ha accusato la Russia di «crimini contro l’umanità» dopo che un nuovo massiccio attacco missilistico ha causato blackout in tutta l’Ucraina. Parlando in video al Consiglio di sicurezza urgente delle Nazioni Unite, di cui lui stesso aveva chiesto la convocazione, il presidente ucraino ha affermato che la «formula del terrore» russa ha costretto «milioni di persone a rimanere senza rifornimenti energetici, senza riscaldamento, senza acqua, al freddo sotto lo zero». Il Consiglio di sicurezza straordinario si è svolto nel giorno in cui il Parlamento europeo ha approvato a larghissima maggioranza la risoluzione sulla “Russia Stato terrorista” e gli Usa hanno accusato Mosca di voler aumentare il rischio nucleare.

La Casa Bianca: «La Russia vuole aumentare il rischio nucleare»

Gli ultimi attacchi hanno ucciso almeno sette persone, ha ricordato Zelensky, e le centrali nucleari sono state disattivate. I tre impianti ancora sotto il controllo ucraino sono stati disconnessi dalla rete e l’impianto di Zaporizhzhia, il più grande d’Europa, è stato nuovamente costretto a fare affidamento su generatori diesel per alimentare i suoi sistemi di raffreddamento e le principali apparecchiature di sicurezza. Secondo la Casa Bianca, Mosca, «in difficoltà sul campo di battaglia», con i nuovi «orribili» attacchi di queste ore la Russia dimostra anche di «voler aumentare il rischio di un incidente nucleare, che non danneggerebbe solo l’Ucraina ma l’intera regione».

I raid di Mosca sull’Ucraina

Nelle ultime 24 ore le truppe russe hanno effettuato 78 attacchi missilistici e 23 aerei e hanno sparato più di 70 razzi contro le posizioni delle truppe ucraine e le aree popolate. Lo ha riferito lo stato maggiore delle forze armate ucraine, precisando che «nel corso di un massiccio attacco a edifici residenziali e infrastrutture energetiche nelle regioni di Kiev, Vinnytsia, Lviv, Kirovohrad, Zaporizhia, Kharkiv e Donetsk, le forze di occupazione russe hanno lanciato 67 missili da crociera e fino a 10 Uav d’attacco Lancet. 51 razzi e 5 droni delle forze di difesa dell’Ucraina sono stati abbattuti».

Kiev: «Dopo nove mesi di guerra ancora non hanno capito niente degli ucraini»

«Se Mosca crede realmente che i blackout elettrici spingeranno gli ucraini a rovesciare il loro governo e implorare pietà, allora dopo nove mesi di guerra il Cremlino non capisce niente dell’Ucraina. Ogni nuovo attacco rafforza soltanto il nostro carattere. La Russia se ne accorge sul campo di battaglia. E ne faremo di più…»,  ha scritto su Twitter il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA