Tram Tram – Roma

28 Ott 2022 0:01 - di Redazione

Tram Tram
Via dei Reti, 44/46 – 00185 Roma
Tel. 06/490416
Sito Internet: www.tramtram.it

Tipologia: tradizionale
Prezzi: antipasti 8/12€, primi 10/12€, secondi 14/18€, dolci 6€
Chiusura: Lunedì

OFFERTA
Rientra in guida questa storica insegna di San Lorenzo in cui la tradizione romana convive con quella pugliese. La proposta culinaria è incentrata su preparazioni che lasciano poco spazio alla creatività, ma che abbiamo trovato particolarmente centrate in occasione della nostra ultima visita, senza le incertezze di cui vi avevamo dato conto negli anni scorsi. Il menù è raccontato in un foglio A4 e integrato da alcune proposte del giorno riportate su un cavalletto/lavagna spostato di tavolo in tavolo al momento dell’ordine. La nostra esperienza è cominciata con le sempre ottime alici frittodorate a cui abbiamo affiancato un’eccellente tartare di scottona condita alla perfezione e un baccalà mantecato su crema di ceci e chips di polenta, altrettanto efficace e terminato al tavolo con un giro di un olio evo siciliano. Si resta su alti livelli con i tonnarelli cacio e pepe e soprattutto con le pappardelle “Tram Tram” con ragù di agnello e peperoni, un piatto che ha imposto la scarpetta, come peraltro le polpette al sugo in cui si percepiva una piacevole nota di aglio. Meno convincente l’orata con patate in quanto lasciata in cottura qualche minuto di troppo con conseguente perdita di umori. Chiusura all’altezza con una crema allo zabaione con scaglie di cioccolato e lingue di gatto (un po’ mosce), seguita da un caffè ben estratto.

AMBIENTE
Tipico da osteria di una volta, con la prima saletta dominata dal lungo bancone da cui si accede alla seconda, più ampia con vista parziale sulla cucina. Il mood è piacevolmente informale, con tavoli apparecchiati con tovagliette di carta e tovaglioli, purtroppo, dello stesso materiale. Girato l’angolo, su Via dei Piceni, una pedana attrezzata e ben protetta garantisce un buon numero di coperti, anche se in quattro si mangia piuttosto scomodi nei piccoli tavoli.

SERVIZIO
All’insegna dell’informalità, risulta cortese e disponibile, anche se non molto preciso in assenza della titolare, che hanno dovuto interpellare per telefono per conoscere il prezzo di un vino fuori carta.

Recensione a cura di: Roma de La Pecora Nera – ed. 2022 – www.lapecoranera.net

Scarica l’app GRATUITA Buon APPetito e troverai oltre 1.000 recensioni indipendenti sui locali di Roma, Milano e Torino

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA