Paura alla stazione Termini, violenta rissa tra immigrati. I poliziotti: “Non ne possiamo più”

20 Ago 2022 14:43 - di Renato Fratello
Stazione Termini

Ennesima rissa tra nordafricani nella zona della stazione Termini a Roma. Intorno a mezzanotte i carabinieri del Nucleo Scalo Termini, allertati dalle urla dei passanti, sono intervenuti in via Manin, all’angolo con via Giovanni Giolitti, per una lite con calci e pugni tra nordafricani senza fissa dimora.

Ennesima rissa tra nordafricani alla stazione Termini

I carabinieri sono riusciti a bloccarne due mentre altri tre sono scappati. Uno di questi ha anche spintonato un carabiniere provocandogli una contusione alla mano. I due arrestati, come si legge su Leggo.it,  sono un nigeriano e un egiziano. I due sono ora in attesa di convalida.

 L’allarme del Mosap

«Nonostante sia piuttosto sorvegliata, la stazione di Roma Termini continua ad essere zona franca. Troppi sono i clandestini senza fissa dimora che bivaccano nei dintorni della stazione e commettono reati. Il numero di forze di polizia presenti sul territorio non è sufficiente per arginare il fenomeno». Lo dichiara Fabio Conestà, Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia, commentando la rissa tra nordafricani.

«Non si può andare avanti in questo modo»

«Una cattiva gestione del fenomeno dell’immigrazione ha causato questo nelle nostre città. Sono sempre di più gli stranieri irregolari che giungono nel nostro Paese e delinquono. Molti – dice Conestà – destinatari di provvedimenti di espulsione mai attuati. Non si può andare avanti in questo modo o rischiare di ricorrere alle armi, come avvenuto proprio nei pressi della stazione Termini, circa un anno fa, con quel cittadino straniero armato di coltello».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA