Il cane Batman colpisce ancora: scopre altra droga, immigrato si getta nell’Arno per fuggire

16 Ago 2022 8:27 - di Emanuele Valci
cane batman

I Carabinieri di Firenze hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio all’interno del Parco della Cascine. Era presente il “cane Batman”, l’ormai celebre pastore tedesco. Proprio lui ha consentito il recupero e il sequestro a carico di ignoti di oltre due etti e mezzo di sostanze stupefacenti. Si trattava per lo più di hashish e marijuana, occultate tra la vegetazione.

Il cane Batman e la fuga dell’immigrato

Durante i controlli i militari – con il cane Batman – hanno notato l’atteggiamento di un immigrato che, – tra il parco e il ponte della tranvia – alla vista del personale operante, ha cominciato a correre in direzione del ponte. Poi ha scavalcato il parapetto e si è lanciato nel vuoto, impattando con il suolo lungo la riva dell’Arno. I carabinieri hanno immediatamente raggiunto l’uomo, apparentemente illeso. Lui si è disfatto del proprio smartphone, subito recuperato. Poi si è lanciato nel fiume raggiungendo a nuoto la riva opposta. Ma alla fine ha dovuto cedere arrendendosi.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA