Violenza alla metro di Milano: immigrato senza biglietto prende a pugni un dipendente dell’Atm

3 Lug 2022 11:55 - di Redazione
metro milano

Ancora un’aggressione al personale dei mezzi pubblici. È avvenuto alla metro di Milano. La Polmetro è riuscita a rintracciarlo alla fermata metro di Cadorna. Si tratta di un egiziano di 20 anni, regolare, ora è indagato a piede libero per lesioni e oltraggio. L’uomo ha aggredito un operatore 38enne di Atm che si trovava nel gabbiotto all’ingresso della stazione e che poi è stato ricoverato e dimesso con quattro giorni di prognosi.

Metro di Milano, aggressione alla metro

Il fatto è avvenuto ieri alla stazione della metropolitana “Bonola”. L’immigrato era senza biglietto e, dopo aver saltato i tornelli, nonostante i ripetuti richiami dell’operatore a tornare indietro, ha raggiunto la banchina per salire sul treno per Sesto San Giovanni. Subito dopo il dipendente di Atm ha raggiunto la banchina per altre ragioni. Appena l’egiziano l’ha visto l’ha insultato, poi lo ha raggiunto e lo ha preso a pugni.

Milano, scippati due orologi in centro

Altro caso sempre a Milano. Due orologi, rispettivamente del valore di 700mila euro e 40mila euro, sono stati rubati in pieno centro. Il primo furto è avvenuto in corso Venezia, attorno alle 18, quando un 58enne italiano ha riferito a una volante di polizia di essere stato avvicinato da un uomo che gli ha strappato dal polso il suo Richard Mille del valore di 700mila euro.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

 

SUGERITI DA TABOOLA