La Russa: «Musumeci aumenta il consenso del 10%, è il miglior candidato possibile»

4 Lug 2022 15:25 - di Desiree Ragazzi
La Russa

«Secondo la classifica pubblicata oggi da Il Sole 24 Ore, il presidente della Regione Siciliana, rispetto al giorno della elezione, aumenta il suo consenso del 10,2%. Un riconoscimento al buon lavoro svolto in questi anni e la riprova che Nello Musumeci resta il migliore candidato possibile, come Fratelli d’Italia ha sempre sostenuto». Lo scrive su Facebook Ignazio La Russa, senatore di Fratelli D’Italia e vicepresidente di Palazzo Madama. Musumeci e il presidente della Lombardia Attilio Fontana inoltre condividono la settima posizione della classica ed entrambi conquistano un 50% del consenso. Bisogna ricordare che in queste due regioni si voterà presto, in Sicilia in autunno e in Lombardia ad inizio 2023.

Cosa aveva detto Musumeci in conferenza stampa

Musumeci la scorsa settimana nel corso di una conferenza stampa  aveva riferito di aver manifestato alla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, di «essere disponibile al passo di lato se la mia candidatura dovesse essere divisiva per l’unità del centrodestra».

La Russa replica Tajani

Sempre La Russa ieri è stato protagonista di un botta e risposta con il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani sulla leadership del centrodestra. L’incontro tra Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini, ha detto Tajani, «credo si terrà in tempi rapidi, io dovrei vedere Berlusconi domani. Ma credo che si debba fare un progetto per l’Italia dal 2023 a 2050, per definire il modello di Paese che prevediamo per l’Italia». Per il resto, «prima si vince e poi si vede il leader, dividersi ora su chi farà il leader è una scelta davvero poco intelligente». Parole che hanno suscitato la reazione del senatore di Fratelli d’Italia.

La Russa: «Guai a dividersi ora sul leader»

«Perché Antonio Tajani – ha dichiarato La Russa – si preoccupa ora di chi sarà il leader del centrodestra? Siamo d’accordo con lui e lo ha dichiarato anche Salvini: guai a dividersi ora sul leader, prima vinciamo e a elezioni concluse vedremo come sempre avvenuto, chi ha avuto più consensi. Solo allora e senza bisogno di liti e discussioni sapremo chi sarà il leader del centrodestra».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA