Reddito di cittadinanza, a Cagliari l’ennesima truffa degli stranieri: ci è costata 4 milioni di euro

venerdì 13 Maggio 13:52 - di Natalia Delfino
reddito cittadinanza stranieri

Ammonta a oltre 4 milioni di euro l’ennesimo danno alle casse pubbliche provocato dai furbetti del reddito di cittadinanza. Le frodi sono emerse a Cagliari, dove la polizia ha scoperto e denunciato 140 stranieri che percepivano indebitamente il sussidio dal 2019 grazie alle solite dichiarazioni false. La posizione di altri 478 stranieri, inoltre, è al vaglio degli investigatori.

La frode scoperta dall’Ufficio immigrazione

Le indagini della Squadra mobile, svolte in collaborazione con Inps, Caf e Poste, sono partite tre mesi fa, quando il personale dell’Ufficio immigrazione della Questura si stava occupando della regolarizzazione di 620 cittadini stranieri e si è accorto che alcuni di loro, pur non avendo un permesso di soggiorno valido, stavano percependo il reddito di cittadinanza.

Il trucchetto degli stranieri per ottenere il reddito di cittadinanza

I 140 denunciati provenienti da 22 Stati extra Ue, in prevalenza del nord Africa e dall’Africa sub-sahariana, ricevevano in media 600 euro al mese. Nella gran parte dei casi avevano dichiarato il falso rispetto ai requisiti che richiedono il possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo o di avere la residenza in Italia da almeno dieci anni, di cui gli ultimi due continuativi. Insomma, anche a Cagliari è bastato il solito trucchetto per sottrarre allo Stato ben 4 milioni di euro.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Adelio Bevagna 13 Maggio 2022

    nooo, chi c’è dietro, possibile che sia così semplice?