Missili sullo zoo di Kharkiv. Il parco ospitava duemila animali. Molti sono stati feriti o uccisi

sabato 5 Marzo 18:22 - di Redazione
zoo

Lo zoo di Kharkiv in Ucraina è stato bombardato e distrutto. Lo dice alla Bbc Vitaly Ilchenko, il direttore del parco zoologico diffuso su circa 355 acri che ospitava oltre 2.000 animali. Lo zoo sarebbe stato colpito da cinque missili russi che avrebbero ucciso e ferito diversi animali.

“Purtroppo, dopo il bombardamento, alcune delle barriere di vetro dei recinti di primati e di piccoli predatori sono state danneggiate e gli animali spaventati sono scappati” ha scritto Ilchenko su Facebook.

Alcuni animali sono fuggiti, tra cui i lupi rossi

“Scimmie, porcospini e procioni sono stati restituiti, ma un paio di lupi rossi hanno lasciato il Feldman Ecopark. Abbiamo provato ad attirarli in un’esca, ma gli animali non ci hanno permesso di avvicinarci abbastanza. Non abbiate paura di loro: sono animali della taglia di una volpe e non rappresentano un pericolo per l’uomo. Gli animali sono spaventati e hanno una grande mobilità. Molto probabilmente, staranno vicino ai bidoni della spazzatura. Difficile prenderli perché sono spaventati e, come detto, molto mobili. Per favore se vedete questi animali simili a volpi segnalateceli su Facebook o Instagram. Con tempo e indirizzo. Per quanto possibile, cercheremo di mandare persone a salvare gli animali. Nel caso, non avvicinatevi e non cercate di prenderli da soli, sono piccoli, ma predatori, hanno paura”.

Rilasciati caprioli, cervi e alci nella parte boschiva

Fin dal primo giorno di combattimenti i dipendenti dello zoo (che si può vedere nel video promozionale sotto) hanno rilasciato caprioli, cervi e alci nella parte boschiva del parco per dare loro più libertà di movimento e tenerli lontani dai colpi dell’artiglieria.

“Voglio ringraziare personalmente tutti per il sostegno, la simpatia e le belle parole. Decine e centinaia di persone ci scrivono chiedendo come possono aiutarci. Stiamo pensando a una raccolta fondi per riparare ciò che è stato costruito così amorevolmente in 10 anni e distrutto in un giorno. Qualsiasi aiuto sarà molto apprezzato” ha aggiunto il direttore del parco.

La preoccupazione per lo zoo di Kiev che ospita 4000 animali

Intanto cresce la preoccupazione anche per lo zoo di Kiev: se nei giorni scorsi alcuni animali – fra questi tigri, leoni e caracal – hanno raggiunto una struttura in Polonia e, probabilmente, verranno portati in Belgio, nella struttura della capitale ci sono circa quattromila animali fra elefanti, gorilla e tanti altri esemplari che vivono nel terrore causato dalle bombe e nella sofferenza di ricevere sempre meno cibo difficile da far arrivare nelle condizioni di guerra.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *