Matera, violenta un’infermiera sull’ambulanza. Le videocamere incastrano il conducente del mezzo

lunedì 28 Marzo 14:30 - di Alessandra Danieli

Violenza sessuale a Matera. Un uomo di 46 anni residente in provincia di Matera, è finito in manetta. Arrestato dai carabinieri e portato in carcere con l’accusa di violenza sessuale aggravata ai danni di un’infermiera. Il fatto è avvenuto alla fine di febbraio. Ed è stato denunciato dalla stessa vittima dello stupro. Gli accertamenti, condotti dai carabinieri della compagnia di Viggiano. hanno fatto emergere gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’indagato.

Violenza sessuale a Matera, arrestato

La donna ha denunciato che di notte, mentre era in turno di servizio presso una postazione sanitaria della provincia di Potenza, è stata prima palpeggiata dal conducente di un mezzo medico. Anche lui in servizio. Poi è stata costretta con la forza a subire un rapporto sessuale su un lettino. Nonostante le sue resistenze e il suo rifiuto. Un obbrobrio senza pari. Dopo la violenza, l’uomo ha intimato naturalmente alla vittima di non dire nulla a nessuno. Acquisita la denuncia, sono state svolte attività tecniche sui cellulari. E sono state sentite persone informate sui fatti. E tutti hanno confermato l’episodio e la ricostruzione dell’infermiera. Per l’uomo non c’è stato scampo. Gli indizi raccolti hanno portato all’ordinanza di carcerazione firmata dal gip di Potenza ed eseguita dai carabinieri. L’arrestato è stato condotto in carcere a Matera. E ora subirà un processo per violenza sessuale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *