La fidanzata di Di Maio alla manifestazione pro-Putin e contro Draghi degli ex-M5S: «Lavoro…»

27 Mar 2022 10:59 - di Redazione
Di Maio

Licenziare Mario Draghi e mandarlo a casa assieme a tutto il suo governo. È la richiesta di Alternativa, gruppo parlamentare composto prevalentemente da ex eletti del Movimento 5 stelle, che ha portato ieri in piazza a Roma i suoi parlamentari. Sotto il palco di Santi Apostoli, a due passi dalla Camera, dove campeggia lo slogan “licenziamo Draghi“, sono presenti numerosi eletti del gruppo e decine di persone. Nei volantini distribuiti dai militanti si è ribadito il “no alla crisi alimentare“, “no ai vincoli europei“, “no all’invio di armi in teatri di guerra“, “no al green pass“, “no alla crisi energetica“, e infine “stop al governo dell’impoverimento“.

La fidanzata di Di Maio in piazza: ecco perché

Le posizioni sono dunque ben chiare e contro il governo. Ai piedi del palco, a sorpresa, c’era anche Virginia Saba, la compagna di Luigi Di Maio. Ed è stata proprio la presenza della fidanzata del ministro degli Esteri a destare maggiore clamore. Luigi Di Maio è, infatti, uno dei ministri più “draghiani”. Proprio per questo alcuni si sono posti la domanda come mai la sua fidanzata si trovasse proprio lì. Come riporta la Repubblica, a chi le avrebbe fatto questa domanda, Virginia Saba avrebbe risposto: «Sono qui per lavoro». «Saba – scrive il quotidiano – infatti “da anni” – spiega – è una collaboratrice di Emanuele Corda, deputata e animatrice della manifestazione organizzata ieri in piazza Santi Apostoli, nel centro di Roma. Un impegno professionale dunque, quello della compagna del ministro pentastellato, ma che colpisce, visti gli slogan anti-Draghi lanciati dalla piazza».

La solidarietà a Virginia Saba

Solidarietà a Virginia Saba è giunta dai parlamentari di Alternativa. «Esprimiamo tutta la nostra solidarietà a Virginia Saba per il sensazionalismo con cui il quotidiano online Repubblica.it la rende suo malgrado protagonista di un gossip a causa della sua presenza alla manifestazione di Piazza Santi Apostoli di oggi, mescolandola alla sua vita privata. Giornalista professionista e collaboratrice da anni della collega Emanuela Corda, la Saba era logicamente presente alla manifestazione per contribuire con il suo lavoro e la sua professionalità alla riuscita della stessa e non c’è nulla di strano o stupefacente in questo».

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA