Firenze: Green pass e vaccini falsi, arrestato un medico di famiglia. Sequestrati 38 fogli verdi

martedì 22 Marzo 10:58 - di Redazione

È finito agli arresti domiciliari un medico di base per falsi vaccini e green pass. La misura cautelare nei confronti dell’uomo è stata eseguita in provincia di Firenze. Dai carabinieri del Nas del capoluogo toscano.

Green pass falsi, arrestato un medico

Il dottore indagato avrebbe predisposto false certificazioni attestanti vaccinazioni antiCovid-19 in realtà mai avvenute. Il medico di medicina generale è ritenuto responsabile dei reati di falsità ideologica. Commessa dal pubblico ufficiale in atti e documenti informatici pubblici in concorso con 35 indagati. Ma anche di peculato, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, rifiuto d’atti d’ufficio, violenza privata.

Accusato di falsità ideologica

Sulla base degli elementi di prova sinora raccolti, secondo l’ipotesi d’accusa vagliata dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Firenze,  il medico indagato avrebbe predisposto false certificazioni. Attestanti vaccinazioni antiCovid-19 in realtà mai avvenute. Provvedendo all’inserimento nel sistema informatico della Regione Toscana dei relativi dati che, sebbene falsi, hanno permesso di ottenere il rilascio del Green pass.

Sequestrati 38 certificati verdi fasulli

Le complesse attività di polizia giudiziaria, svolte dagli investigatori del Nas e dirette dalla Procura della Repubblica, hanno consentito di appurare che alcuni soggetti, a loro insaputa e contro la loro volontà, avrebbero ricevuto l’inoculazione di sostanza diversa dal vaccino. Nella convinzione di ricevere dosi di Pfizer antiCovid-19. Nel contesto è stata data esecuzione alla misura cautelare del sequestro preventivo di 38 Green pass ritenuti falsi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *