Impennata record dell’inflazione: mai così alta dal 1996. E nel paniere entrano tamponi e sedie da Pc

mercoledì 2 Febbraio 12:54 - di Luciana Delli Colli
inflazione

Nel mese di gennaio 2022 l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività, al lordo dei tabacchi, registra un aumento dell’1,6% su base mensile e del 4,8% su base annua (da +3,9% del mese precedente). Si tratta di una impennata record, con livelli di inflazione che non si registravano da aprile 1996. L’Istat ha spiegato che i beni energetici regolamentati trainano questa fiammata, ma tensioni inflazionistiche crescenti si manifestano anche in altri comparti merceologici. La diffusione dei dati si accompagna all’aggiornamento del paniere, nel quale fanno la comparsa prodotti e servizi che sono lo specchio del cambio delle abitudini degli italiani a causa della pandemia. Diventano così indicativi gli acquisti di sedie da pc, tappetini da ginnastica, saturimetri, tamponi, compresi quelli fai-da-te, e anche la psicoterapia individuale.

L’impatto della pandemia sugli acquisti degli italiani

«Le novità del 2022, con riferimento sia ai pesi sia al paniere, riflettono la costante evoluzione dei comportamenti di spesa delle famiglie, ma anche l’impatto di eventi, come la pandemia tuttora in corso, che condizionano le scelte d’acquisto e la struttura della spesa per consumi», ha chiarito l’Istat, divulgando i dati dell’inflazione. Ecco dunque che la vita assai più casalinga di prima irrompe nella fotografia dei consumi, nei quali diventano parametro gli accessori per lo smart working, quelli per l’allenamento domestico e quelli per lo svago senza muoversi dal proprio salotto, dai film e la musica in streaming alle cene a domicilio, che trovano il loro riferimento statistico nell’ingresso dei poke take away nel paniere.

Dentro tamponi e sedie da pc, fuori cd e hoverboard

Tra i prodotti che rappresentano consumi consolidati, entrano nel paniere, tra gli altri, anche il pane di altre farine, il gas di città e gas naturale mercato libero e gli occhiali da lettura senza prescrizione. Escono, invece, i compact disk e gli hoverboard, soppiantati dai monopattini.

Tutti i parametri dell’inflazione

Nel paniere del 2022 utilizzato per il calcolo degli indici Nic (per l’intera collettività nazionale) e Foi (per le famiglie di operai e impiegati), ha spiegato ancora l’Istat, figurano 1.772 prodotti elementari (1.731 nel 2021), raggruppati in 1.031 prodotti, a loro volta raccolti in 422 aggregati. Per il calcolo dell’indice Ipca (armonizzato a livello europeo) il paniere comprende 1.792 prodotti elementari (1.751 nel 2021), raggruppati in 1.050 prodotti e 426 aggregati. Oltre che delle novità nelle abitudini di spesa delle famiglie, l’aggiornamento dei beni e servizi compresi nel paniere tiene conto anche dell’evoluzione di norme e classificazioni e in alcuni casi arricchisce la gamma dei prodotti che rappresentano consumi consolidati.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *