Oltraggio al presepe a Firenze, in quattro si fanno il selfie nella mangiatoia al posto del Bambinello

lunedì 3 Gennaio 18:26 - di Redazione
presepe

Gravi danni nella notte del primo dell’anno alla statua del Bambin Gesù del presepe del Duomo di Firenze. L’atto vandalico si deve a quattro giovani ripresi dalle telecamere, come riferisce l’Opera di Santa Maria del Fiore.

I quattro si sono introdotti nel presepe sul sagrato della Cattedrale per fotografarsi in varie pose goliardiche tra le statue della Sacra Famiglia. Durante i selfie hanno causato la rottura di 4 dita del piede destro della statua in terracotta del Bambin Gesù.

Dai filmati emerge che i giovani, oltre a fotografarsi in varie pose, hanno spostato dalla mangiatoia la statua del Bambin Gesù, mettendosi al suo posto per farsi immortalare con i cellulari. Alzandolo come fosse un trofeo. Durante uno di questi spostamenti, hanno danneggiato la statua di cui sono state ritrovate solo 2 della 4 dita mancanti.

L’Opera di Santa Maria del Fiore ha sporto denuncia ai Carabinieri che hanno avviato le indagini. Se qualcuno nella notte di Capodanno avesse visto qualcosa o ritenesse di avere informazioni utili alle indagini è pregato di informare le autorità.

Il presepe sul sagrato del Duomo di Firenze, che rimarrà visibile fino all’Epifania, è composto da statue in terracotta a grandezza naturale. Pezzi unici realizzati a mano da un artigiano di una storica fornace dell’Impruneta, Luigi Mariani, e da lui donate all’Opera di Santa Maria del Fiore.

“L’oltraggio compiuto nei confronti del presepe della Cattedrale – dichiara, in una nota, l’arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori – suscita molta tristezza, oltre che indignazione. È un gesto vile che offende per i credenti un simbolo della fede, il richiamo al Mistero del Figlio di Dio che si è fatto uomo, che celebriamo in questi giorni. È un’offesa ad una tradizione popolare ampiamente diffusa e condivisa fra la nostra gente. È molto triste pensare che qualcuno se la possa prendere, nell’indifferenza di altri, con il Bambinello portatore di un messaggio di pace e accoglienza. Quello compiuto nella notte di Capodanno è comunque un atto vandalico che ferisce tutta Firenze e i fiorentini”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *