Torino, furti di bancomat agli anziani: smantellata una banda di romeni. Ecco come operava

martedì 14 Dicembre 10:34 - di Giorgia Castelli
bancomat

Furti di bancomat e carte di credito sottratti agli anziani mentre prelevavano somme allo sportello. I carabinieri smantellano una banda del  bancomat. Lo scorso 11 dicembre, a Padova, i carabinieri della Stazione Torino Borgo San Salvario, hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, a un cittadino romeno di 34 anni, attualmente detenuto per altra causa.

Scoperta la banda del bancomat

L’uomo è ritenuto responsabile, in concorso con altri tre connazionali, due uomini e una donna, di dodici diversi episodi, avvenuti tra giugno e settembre 2020 a Torino, di furti di carte di credito e bancomat, sottratti ad anziani mentre prelevano agli sportelli delle loro banche. Anche gli altri componenti del gruppo sono stati identificati e sono anch’essi destinatari del provvedimento restrittivo. In particolare, due complici, un uomo e una donna, sono in carcere in Romania per altra causa, mentre il quarto componente della banda è stato identificato ed è ricercato.

Le indagini

Le indagini sono partite il 19 giugno scorso dopo la denuncia di un 69enne che ha subito il furto e l’utilizzo del suo bancomat. L’anziano ha raccontato che si era recato poco prima alla sua banca per effettuare un prelievo allo sportello e poi di essersi accorto del furto, che verosimilmente era avvenuto mentre prelevava. La vittima ha raccontato di aver subito un prelievo fraudolento di 1.400 euro, consegnando ai militari dell’Arma una carta bancomat uguale per modello e colore alla sua, ma intestata ad un’altra persona, che si era ritrovato nel portafoglio dopo il prelievo e che è risultata a sua volta rubata.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi