Talk sospesi, Mediaset: nessuno stop nei palinsesti di Natale. Giordano: sarò sempre “fuori dal coro”

mercoledì 1 Dicembre 18:22 - di Lara Rastellino
Giordano

Dopo il clamore scatenato dall’indiscrezione secondo cui Mediaset avrebbe stabilito la sospensione dei talk di Paolo Del Debbio e Mario Giordano, l’azienda si affretta a chiarire la propria posizione. E allora, secondo quanto apprende l’Adnkronos da fonti di Cologno Monzese: «Non ci sarà nessuno stop nella programmazione durante le festività. Di nessun programma. Una precisazione che, qualora confermata, dirimerebbe i dubbi sollevati ieri da più parti coi rumors circolati nelle ultime ore in merito allo stop di alcune trasmissioni, tra cui Fuori dal coro e Dritto e Rovescio appunto. Un caso strano, che ha destato sorpresa e sconcerto e intorno al quale si è alimentato anche un piccolo “giallo”, rispetto al fatto che, a detta degli stessi conduttori, i diretti interessati non avrebbero fin qui ricevuto alcun ordine di servizio in merito

Caso Giordano e Del Debbio, Mediaset: nessuno stop per le feste

Nel frattempo, per le prossime ore è atteso un comunicato esplicativo di Mediaset. Una nota in cui verrà illustrata la programmazione d’informazione durante il periodo delle strenne. Lo stesso finito nel mirino ieri coi retroscena venuti a galla sull’ipotesi di uno stop alle trasmissioni di Del Debbio e Giordano per una lunga pausa natalizia dal 9 dicembre al 27 gennaio. Una prospettiva dibattuta e controversa. E rispetto alla quale molti avrebbero individuato tra i motivi della “sosta forzata” il fatto che i programmi “soffierebbero” sul fuoco dei No Vax. E sarebbero quindi preferibili trasmissioni più moderate…

Giordano si leva qualche sassolino dalla scarpa…

Ma Giordano non ci sta. E nel commentare i sospetti e fugare i dubbi, chiama in causa il bavaglio evocato dell’ex premier Monti. Quando, recentemente a In Onda su La7, circa l’informazione ha sostenuto che necessiterebbe di «modalità meno democratiche». Un rilievo che ha scatenato l’indignazione dei più. E a cui, anche ieri sera dallo studio Fuori dal coro che conduce su Rete 4. Come oggi su Twitter, Mario Giordano ha replicato: «Spiace per il senatore Monti, ma ieri sera grandi ascolti e record stagionale per #fuoridalcoro. Grazie a tutti per l’appoggio e il sostegno. Molti fanno domande a cui non so rispondere. Ciò che posso assicurare è che ogni volta che andremo in onda saremo sempre #Fuoridalcoro”».

Giordano-Mediaset, che i nervi siano tesi, forse…

Ora, dubbi e comunicati chiarificatori a parte, resta il fatto che tira una brutta aria nei corridoi di Rete 4. Le indiscrezioni che girano al momento rivelerebbero nervi tesi e scambi ad alta temperatura polemica tra il conduttore di Fuori dal Coro e i vertici Mediaset. Non a caso, non più tardi di due mesi fa, Il Tempo pubblicava un altro retroscena su un presunto scontro di fuoco tra giornalista e direzione che – a detta del quotidiano capitolino – avrebbe tradito già all’epoca nervi tesi e scambi ad alta temperatura polemica tra i due schieramenti in campo. Il pomo della discordia? Teoricamente sempre lo stesso: «Un atteggiamento troppo accondiscendente nei confronti dei no vax». Una recriminazione a cui Giordano continua ciclicamente ad obiettare: «Chiudetemi il programma se non vi vado bene. Io non sono No Vax, mi pongo solo delle domande».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *