Il mini vaccino non funziona bene sui bambini: Pfizer prevede tre dosi anche tra i 2 e i 5 anni

sabato 18 Dicembre 15:15 - di Marta Lima

Quando finirà la pandemia da Covid-19? Non prima del 2024. A stimarlo è l’azienda farmaceutica Pfizer, secondo quanto ha dichiarato il direttore scientifico Mikael Dolsten in una videoconferenza. Allo stesso tempo Dolsten ha spiegato che i dati in loro possesso dimostrano come il vaccino contro il Covid-19 sviluppato insieme a BioNTech funzioni meglio con tre dosi. L’azienda farmaceutica, ha aggiunto, sta anche sperimentando un vaccino più leggero per i bambini tra i due e i quattro anni.

Pfizer e il vaccino per i bambini di due anni

L’altra brutta notizia è che la sperimentazione con due mini dosi di vaccino per i bambini di età compresa tra 2 e 5 anni non ha prodotto i risultati sperati e la riposta immunitaria prevista. Pertanto si avviano i test con una terza mini dose. Lo riferisce il gruppo farmaceutico Pfizer. I dati finora ottenuti, riferiscono i media statunitensi, hanno mostrato che due mini dosi Pfzier – BioNtech non stavano producendo l’immunità prevista nonostante lo fosse per i bambini fino all’età di 2 anni. Proprio per questo Pfizer ha annunciato che avrebbe modificato le sue sperimentazioni aggiungendo una terza mini dose due mesi dopo la seconda mini dose per poter fornire ai bambini un alto livello di protezione.

Per la fascia di età dai 12 anni in su, la dose è di 30 microgrammi di vaccino. Pfizer e BioNTech l’hanno ridotto a 10 microgrammi per i bambini dai 5 agli 11 anni e l’hanno ridotto ancora, a 3 microgrammi a dose, per i bambini più piccoli. “Se lo studio a tre dosi avrà successo, Pfizer e BioNTech prevedono di presentare i dati alle autorità di regolamentazione per supportare un’autorizzazione all’uso di emergenza per i bambini di età compresa tra 6 mesi e meno di 5 anni nella prima metà del 2022”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *