Il medico no vax denunciato dalle Iene era anche vaccinatore. Interviene la Regione Piemonte

martedì 7 Dicembre 10:20 - di Luisa Perri
medico no vax, giuseppe delicati

Nessun vaccino al medico no vax Giuseppe Delicati, indagato per aver rilasciato certificati di esenzione dal vaccino Covid. Il medico di Borgaro Torinese, smascherato in un servizio de Le Iene, nonostante l’avvio delle indagini aveva ottenuto perfino l’attestato di medico vaccinatore.

La Regione Piemonte, spiega una nota, “sino a quando non sarà accertata la sua posizione nell’ambito delle indagini in corso, e anche in attesa che il Consiglio dell’Ordine professionale di appartenenza, definisca con una decisione irrevocabile che dovrebbe arrivare a breve le eventuali responsabilità disciplinari contestategli (al momento risulta esservi un primo pronunciamento non ancora definitivo), ma anche per non generare incomprensione nei cittadini, viste le dichiarazioni contraddittorie sulla vaccinazione reiterate in più occasioni da tale medico, a scopo precauzionale ha segnalato all’Asl l’inopportunità che gli siano consegnate dosi di vaccini”.

Chi è Giuseppe Delicati, il medico no vax piemontese

«Immaginare, oggi, che un soggetto del genere possa essere considerato idoneo come vaccinatore Covid lo trovo personalmente incredibile», dice al quotidiano La Stampa il governatore Alberto Cirio. «Ho chiesto una audizione del direttore generale dell’Asl – spiega Cirio – in modo da avere una relazione chiara sulla vicenda. Nonché valutare giuridicamente quali siano gli effettivi poteri di intervento diretto ed immediato della Regione». Cirio ha chiesto infatti spiegazioni a Stefano Scarpetta, direttore generale dell’Asl To4 di cui fa parte Delicati. Proprio la Asl To4 avrebbe concesso al medico lo status di vaccinatore, dopo avergli tagliato lo stipendio lo scorso anno per ben cinque mesi.

Ecco che cosa aveva detto a Le Iene

Giuseppe Delicati, di 61 anni, è un medico no-vax di Borgaro Torinese. Il medico risulta indagato dalla Procura di Torino e dalla Procura di Ivrea per un video in cui negava l’esistenza del Coronavirus. Inoltre avrebbe rilasciato decine di certificati di esenzione vaccinale senza averne il titolo. Ora il medico è diventato un vaccinatore.

La posizione del medico no vai era emersa anche nel corso di un servizio della trasmissione Le Iene di Italia 1 in cui, davanti alla telecamera nascosta, diceva: “Vado avanti, non me ne frega niente”. Per settimane fuori dallo studio del dottor Delicati, a Borgaro Torinese, arrivavano centinaia di persone da tutta Italia per ottenere la certificazione di esenzione. Fatto che ha insospettito gli investigatori e che ha fatto scattare le indagini.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *