Giallo alle porte di Milano, madre e figlia trovate morte in casa. I conoscenti: vivevano appartate

martedì 28 Dicembre 15:14 - di Greta Paolucci
madre e figlia morte in casa

Tragedia familiare alle porte di Milano: madre e figlia trovate morte in casa. L’allarme lanciato da alcuni conoscenti che non riuscivano a contattarle. Un dramma venuto alla luce ieri quando i carabinieri, sollecitati dall’allarme lanciato per telefono, sono entrati in un appartamento di Sesto San Giovanni insieme ai vigili del fuoco intervenuti per un supporto tecnico mirato a entrare nell’abitazione in questione. Dove, pompieri e militari, hanno rinvenuto i corpi di due donne senza vita. Le vittime, si è scoperto subito, sono madre e figlia di 71 e 48 anni, che alcuni conoscenti avevano segnalato essere irreperibili, preoccupati perché non riuscivano a contattarle.

Milano, madre e figlia trovate morte nella loro casa

Sulla vicenda indaga la Procura di Monza, ma le notizie al momento ci dicono solo che le due donne conducevano una vita molto riservata, e che la signora più anziana aveva problemi di salute che le impedivano una deambulazione regolare. Tutto avviene peraltro nel giro di poche ore ieri sera (27 dicembre ndr), quando alle forze dell’ordine cominciano ad arrivare diverse segnalazioni telefoniche che fanno scattare l’allarme. Le due donne, infatti, da giorni non davano notizie di sé. In particolare, non avevano risposto a diverse chiamate che alcuni conoscenti avevano fatto per augurare loro i rituali messaggi di buon Natale e buone feste.

Ieri sera il drammatico rinvenimento dei corpi delle due donne

A quel punto, ricevuto l’allarme, carabinieri e vigili del fuoco si sono attivati per andare a verificare quale fosse la situazione. Così, come riferisce in queste ore, tra gli altri, il sito locale di Milano Today, i «pompieri hanno installato l’autoscala e sono saliti fino all’appartamento dall’esterno dell’edificio. Una volta dentro, hanno trovato le due senza vita». Decessi al momento senza risposta, ma che pongono tanti interrogativi. Domande che partono da una sola acquisizione di base: delle vittime si sa solo che conducevano una vita appartata, e che erano entrambe piuttosto riservate.

Le indagini scattate dall’allarme di alcuni conoscenti. Le ipotesi al vaglio

Un altro particolare che trapela sulla vicenda è che, a quanto sembra, pare che la madre fosse malata. Una acquisizione dedotta dal fatto che sembra che la donna camminasse a fatica. Dunque, almeno al momento, per la 71enne gli inquirenti al lavoro sul caso ipotizzano una morte per cause naturali. Chiarimenti e conferme arriveranno però solo in seguito agli esami autoptici. Approfondimenti e indagini di rito che le autorità competenti hanno già disposto per entrambe le vittime.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *