Pesantissima battuta di Grillo, Conte umiliato in diretta: “Sei specialista di penultimatum” (video)

martedì 23 Novembre 18:58 - di Lucio Meo
Beppe Grillo, in collegamento con la conferenza stampa  sulle 'Comunità energetiche' del M5s, umilia Conte con una battuta pesantissima

La battuta di Beppe Grillo è infida, micidiale, una vera e propria frustata all’ex premier Giuseppe Conte, davanti a tutti, in sua presenza, nel corso di un convegno organizzato dal M5S alla Camera, nel quale il comico si è collegato in streaming (video).  “Mi fa piacere che siamo qui con la stampa. Conte, che è un gentleman, non riesce a dare gli ultimatum, è uno dei più grandi specialisti di penultimatum che abbia mai visto“, ironizza Beppe Grillo, in collegamento con la conferenza stampa  sulle ‘Comunità energetiche‘. Il riferimento è agli annunci roboanti di Conte sulla “diserzione” dei programmi Rai, posizione su cui nel corso della conferenza aveva fatto notevoli passi indietro…

Una roba pesantissima, quella frase di Grillo, che Conte ha preso malissimo, pur fingendo serenità. La conferma che il M5s vive una profonda lacerazione tra il suo leader, che Grillo definì “un incapace”, e il suo fondatore, evidentemente per nulla soddisfatto del suo ex premier di riferimento. Facile immaginare il sorrisino sul volto di Di Maio alla battuta (si fa per dire…) di Grillo all’indirizzo di Conte.

Grillo mortifica Conte, la replica è piccata

La frase del fondatore del M5s era riferita, evidentemente, all’incapacità dei grillini di gestire gli sgarbi del Pd e del governo, come dimostra l’ultima vicenda relativa alla Rai, con la mancata assegnazione di poltrone al M5S e la minaccia di Conte di ritirare i grillini dai salotti della tv di Stato. “Grillo ha fatto una battuta, ci siamo confrontati su questo punto. Sul piano della comunicazione Grillo ha una visione non molto ortodossa, già in passato ha dimostrato di non essere legato molto alle apparizioni tv, da questo punto di vista non c’è stata nessuna divergenza su quello che è avvenuto”, ha replica Giuseppe Conte in conferenza stampa, interpellato sull”Aventino’ M5S con riferimento alle parole di Beppe Grillo sullo “specialista in penultimatum”. E sulla Rai, a proposito di penultimatum, Conte ha abbozzato una difesa: “Ho detto che non saremmo andati nei canali del servizio pubblico per richiamare l’attenzione dei cittadini, ma non è che teniamo fuori la Rai, assolutamente”. Da qui la battuta di Grillo…

La Rai e i grillini che fingono di non andare

Lo stop alle apparizioni M5S sui canali Rai “è una decisione che nasce da un passaggio specifico che abbiamo denunciato, che non ci è stato chiarito. Ma sicuramente non è che siamo contro il servizio pubblico o vogliamo assumere una decisione per tutta la nostra vita politica. Non avrebbe senso, dobbiamo anche contestualizzare le nostre decisioni”, ha aggiunto il “penultimatista” Conte…

L”Aventino’, ha spiegato Conte, “è una decisione presa tutti insieme, con i capigruppo, i vicepresidenti, la delegazione di governo e i membri della Commissione di Vigilanza e la decisione di segno contrario la prenderemo insieme”. “Lasciamo che si facciano i passi istituzionali di chiarimento – ha evidenziato l’ex premier, in merito all’ipotesi di un ritorno del M5S sui canali del servizio pubblico – oggi ci sono state le audizioni del presidente e dell’Ad Rai in Vigilanza che torneranno a chiarire meglio e a rispondere alle domande. Completiamo questi passaggi e torneremo a riflettere sul punto”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *