Feltri corrispondente da Palazzo Marino: qua fanno i consigli a mezzanotte per raddoppiare il gettone…

giovedì 4 Novembre 14:53 - di Redazione
Feltri

Vittorio Feltri firma oggi su Libero un’altra corrispondenza dal consiglio comunale di Milano. Stavolta racconta che i consiglieri si riuniranno all’ora di cena – 20,30 – e si intratterranno fino a mezzanotte e qualche minuto.

Qualcuno a questo punto osserverà: cacchio, eroici questi consiglieri. Ma va là. Pur nella nostra ingenuità, abbiamo scoperto l’arcano: se la riunione terminasse, poniamo, alle 23, lorsignori avrebbero diritto a un solo gettone di presenza. Se viceversa si protrae oltre le 24 scatta un secondo gettone, in quanto formalmente l’impegno dei consiglieri in questo modo abbraccia due giornate, quella di oggi e quella del 5 novembre“.

Già, ma a quanto ammonta il gettone? “All’incirca il gettone è di 120 euro, se moltiplicato per due si sale a 240. Buttali via. Meglio dello sputo in un occhio”.

Poi Feltri ci aggiorna su un altro provvedimento dell’amministrazione comunale di Milano. Un finanziamento di 3 milioni di euro ai rom, per aiutarli a condurre un vita dignitosa che contempli anche l’educazione della prole, di solito inviata a compiere furtarelli o ad elemosinare. Perché tanto riguardo per i rom – si chiede Feltri – mentre i clochard milanesi sono abbandonati a se stessi?

Se l’intento è quello di aiutare chi è in difficoltà economiche, nulla da eccepire. Ma allora ci domandiamo perché avere tanti riguardi per coloro che un tempo era lecito definire zingari, e neanche un briciolo di pietà per i clochard di cui è infestata Milano, i quali anche in pieno inverno dormono all’addiaccio e di giorno campano trascinandosi nelle vie del centro. Sono vittime di un abbandono del Comune, ma anche dello Stato che regala redditi di cittadinanza a chiunque si gratti il ventre, tranne che ai barboni cui non si riconosce neppure la condizione di poveri. La situazione se non fosse grave sarebbe addirittura comica“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *