Tragedia a Palermo, paziente Covid si uccide lanciandosi dal terzo piano dell’ospedale. Aveva 60 anni

mercoledì 4 Agosto 11:24 - di Federica Argento
Palermo

Tragedia a Palermo, dove nelle prime ore del mattino un paziente affetto da Covid19 si è suicidato. E’ accaduto all’Ospedale Cervello del capoluogo siciliano. Il paziente aveva  60 anni. Positivo al Covid, si trovava nel reparto di Terapia intensiva. Poi il buio.  Si è suicidato  lanciandosi dal terzo piano della struttura, quello in cui vengono curati i soggetti che hanno contratto il virus. Ad accorgersene è stata un’infermiera che ha lanciato l’allarme tramite una guardia giurata. Che a sua volta ha contattato la sala operativa della polizia.

Palermo, paziente Covid si suicida a 60 anni

La tragedia ha sconvolto tutti e per ora i particolari sono scarni. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima, originaria di Palermo si trovava in terapia subintensiva respiratoria all’ospedale Cervello. La tragedia si è consumata in pochi secondi nonostante la prontezza degli operatori sanitari, il cui intervento non ha potuto scongiurare il triste epilogo. I sanitari non  hanno potuto che constatare il decesso del paziente, originario del Palermitano, che pare avesse sviluppato una sorta di depressione dovuta all’infezione. Per chiarire i contorni della vicenda – leggiamo su Palermo Today- ci sono gli agenti delle volanti. Prima di tutto dovranno eseguire un tampone per scongiurare altri eventuali casi. Hanno ascoltato la versione dei fatti fornita dall’infermiera che avrebbe assistito alla tragedia senza poter far nulla.

Palermo, probabile depressione del paziente

La famiglia del sessantenne è sconvolta e la direzione strategica dell’ospedale ha espresso loro tutto il suo  cordoglio. Specificando che  “nel massimo rispetto della dolorosa vicenda umana e della privacy delle persone coinvolte l’azienda non fornirà altri particolari”. La depressione in chi ha contratto il Covid è uno degli effetti su cui ghli psichiatri stanno accendendo i riflettori. Non sono mancati episodi di suicidi, anche molti giovani hanno tentato di togliersi la vita. Un tragedia nella tragedia

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *