Immigrato contro gli anziani: “armato” di spray al peperoncino per renderli inermi e rapinarli

sabato 28 Agosto 10:57 - di Paolo Sturaro
spray al peperoncino

La squadra mobile di Mantova ha arrestato un immigrato marocchino di 28 anni. L’uomo, irregolare sul territorio nazionale, si era reso autore, nel mese di agosto, di tre rapine consumate nel centro cittadino. Come arma utilizzava lo spray al peperoncino, molto urticante. In questo modo riusciva a stordire le vittime e a portare il colpo a termine.

L’immigrato con lo spray al peperoncino

Aggrediva le persone anziane. Le individuava in zone isolate e poco frequentate, in modo che nessuno potesse giungere in loro aiuto. Dopo averli avvicinati, chiedeva tranquillamente informazioni. Poi, all’improvviso, gli spruzzava in viso lo spray al peperoncino. Così li rendeva temporaneamente inoffensivi e inermi. A quel punto li rapinava strappando le collane d’oro che avevano al collo o sfilando loro altri monili indossati. Tutte le vittime, di età compresa tra i 63 e gli 82 anni, hanno fatto ricorso alle cure mediche.

Beccato in un bar alla stazione di Verona

Gli agenti della Polfer hanno rintracciato il rapinatore presso la stazione ferroviaria di Verona, intervenendo in un bar. L’immigrato aveva atteggiamenti molesti nei confronti del personale del bar, che gli aveva negato la consumazione al tavolo interno perché privo di green pass.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica