Roma stupefacente: dopo la morte di Libero De Rienzo scatta la retata tra gli spacciatori di droga

domenica 25 Luglio 10:57 - di Monica Pucci

Continuano serrati i servizi antidroga della Polizia di Stato nella Capitale, anche alla luce della recente morte del popolare attore Libero De Rienzo, vittima, con tutta probabilità, di uno spacciatore senza scrupoli. Si contano 6 arresti negli ultimi giorni, 2 denunciati a piede libero, una sanzione amministrativa e l’emissione di un provvedimento Dacur (divieto di accesso alle aree urbane) da parte del Questore. Sequestrate cocaina, hashish e marijuana. Un 46enne romano è stato arrestato dagli investigatori del commissariato Celio in via Nomentana angolo via Val d’Ossola, sorpreso mentre vendeva droga a un cliente fatto salire in auto per lo scambio. L’operazione ha portato al sequestro di 1.4 gr di cocaina e di denaro in contanti pari a 660 euro. L’uomo, già noto alla giustizia, dovrà rispondere di spaccio di sostanza stupefacente. Sempre gli uomini del Commissariato Celio hanno arrestato un 35enne romano per detenzione di sostanza stupefacente ai fini spaccio trovato con hashish nelle tasche e cocaina in casa, dove aveva anche quasi 15mila euro, guadagno dello spaccio.

Dopo la morte di Libero De Rienzi, retata anti droga

Gli uomini del Commissariato Borgo, durante un posto di controllo in piazzale degli Eroi hanno arrestato un 25enne italiano che viaggiava a bordo della sua autovettura in compagnia di un altro uomo. Con precedenti di polizia e gravato da due recenti denunce per reati inerenti gli stupefacenti il passeggero, incensurato il conducente, proprietario dell’autovettura dove, nel vano portaoggetti del bracciolo dei sedili posteriori, sono stati trovati un involucro in plastica trasparente termosaldata, e al suo interno altre buste di plastica trasparenti, oltre ad un involucro di marijuana, un coltello da cucina con una lama seghettata di 25 cm e un coltellino multiuso. Sotto il sedile del conducente sono stati trovati 200 euro in banconote di vario taglio.

Sono stati gli agenti di Fidene- Serpentara ad arrestare un 21enne romano e un 22enne di Caserta per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio dopo un inseguimento di 1 Km in via Ugo Ojetti, dopo che non si erano fermati all’alt di polizia. I poliziotti, al momento del controllo dei documenti, hanno notato il forte odore di hashish e hanno chiesto al soggetto di consegnare la droga. Il 21enne, incensurato, ha estratto dal proprio slip un pacchetto di sigarette all’interno del quale era celato un involucro di sostanza stupefacente tipo hashish del peso di 1.18 grammi. Ma visto il forte odore, gli agenti hanno proceduto alla perquisizione del veicolo dove veniva rinvenuta una busta in tela contenente 12 panetti di sostanza stupefacente tipo hashish per un peso complessivo di Kg. 2,084. L’altro, trovato con un borsello contenente 18.010 euro divisi in banconote di vario taglio, nel tentativo di sfuggire al controllo, aveva tentato di darsi alla fuga correndo a piedi nella trafficata via Ojetti ma è stato fermato 300 metri dopo.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

 

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )