Chi era Camilla, la 18enne morta dopo il vaccino: l’amore per la pallavolo, la maturità e le vacanze

venerdì 11 Giugno 15:42 - di Redazione

Sportiva, solare. Dolce ed energica. Così chi la conosceva bene descrive Camilla Canepa. La diciottenne di Sestri Levante morta ieri dopo essere stata ricoverata al San Martino di Genova per una trombosi al seno cavernoso. E operata per la rimozione del trombo nella speranza di ridurre la pressione intracranica. Non ce l’ha fatta. La ragazza era stata vaccinata con AstraZeneca il 25 maggio nell’open day per gli over 18.

Chi era Camilla Canepa, la diciottenne morta di trombosi

La passione per la pallavolo, gli esami di maturità per cui stava studiando, l’ultimo ostacolo prima dell’estate. E i progetti per le vacanze. Un’estate di rinascita dopo il periodo di Covid, che l’aveva costretta a fermarsi. Lei che era un’esplosione di vitalità. Poi l’università. Sono i sogni spezzati per sempre di Camilla. Che era felice di aver fatto il vaccino per ricominciare dopo un anno difficile. Resta un mazzo di fiori bianchi, appoggiati sul suo scooter parcheggiato sotto casa. A ricordare la purezza del suo sorriso.

“Una trascinatrice per le compagne, un martello per le avversarie”

“Dolce e energica al tempo stesso, aveva un grande entusiasmo. Una trascinatrice per le compagne, un martello per le avversarie”. Così al Corriere della Sera Federico Galdolfo, il dirigente della squadra di volley dove la ragazza giocava. Era una delle punte di diamante della Vbc Casarza ligure. Con cui lo scorso anno aveva ottenuto la promozione in seconda divisione. Ed ora era pronta con le sue schiacciate per un altro passo in avanti.

Il ricordo della squadra: sempre con noi bomber

Sempre con noi bomber” si legge nel profilo Facebook della squadra. Che proprio questa sera avrebbe dovuto giocare la semifinale dei play-off, subito rinviata. Tutto rinviato, naturalmente, per rispetto a lei e alla famiglia. Famiglia alla quale si stringe anche la Federazione italiana di pallavolo: «Oggi, a solo 18 anni, la giovane pallavolista Camilla Canepa ci ha lasciato. In questo tragico momento tutto il mondo del volley è vicino ai parenti di Camilla».

Si era preso un anno sabbatico per poi ricominciare

Si era preso un anno sabbatico – racconta ancora Galdolfo – ma voleva riprendere il prossimo campionato. Grazie a lei lo scorso anno abbiamo ottenuto la promozione in seconda divisione . E quest’anno ci stiamo giocando un nuovo passaggio di categoria”. La chiamavano bomber perché in campo schiacciava molto ed erano «bombe». La Federazione italiana di pallavolo si stringe intorno alla famiglia della ragazza con un messaggio ufficiale. “Oggi, a solo 18 anni, la giovane pallavolista Camilla Canepa ci ha lasciato. In questo tragico momento tutto il mondo del volley è vicino ai parenti di Camilla”.

“Ci lascia una ragazza solare, piena di amici”

“Ci lascia ragazza solare, piena di interessi e di amici”, raccontano distrutti dal dolore i familiari di Cami. Non si contano sui social i ricordi commossi e i saluti dei tanti amici, compagni di scuola e di quadra. Tutti a dare forza alla sua straordinaria famiglia. E a ricordare per sempre la straordinaria dolcezza di Camilla. “Le piaceva sentirsi libera”, ricorda un compagno dell’Istituto tecnico di Chiavari, dove si stava per diplomare in ragioneria. Sestri Levante è a lutto. “Per un dolore – dice la sindaca Valentina Ghio – che mai avremmo voluto vivere“.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )