Un francese su due non considera Marine Le Pen un “pericolo per la democrazia”. Lei si prepara per l’Eliseo

lunedì 10 Maggio 18:34 - di Robert Perdicchi

A meno di un anno dalle prossime presidenziali nel Paese, cresce il numero dei francesi che non vede nel Rassemblement National “un pericolo per la democrazia”, anche se solo un terzo del campione interpellato ritiene il partito capace di governare e un quarto crede che Marine Le Pen “sarebbe un buon presidente della Repubblica”. Il 42% dei francesi interpellati per un’inchiesta Kantar Public per FranceInfo e Le Monde ritiene che Rn non rappresenti “un pericolo per la democrazia” (un punto percentuale in più rispetto al 2020 e 6 punti percentuali in più rispetto al 2017) mentre ritiene il contrario il 49%.

Marine Le Pen e la scoperta di  nuovi elettori

Cresce l’adesione alle idee del Rn, con il 29% d’accordo con le tesi del partito (+3 punti percentuali in un anno) mentre una chiara maggioranza (62%) non è d’accordo con le idee del movimento. Cresce anche il numero di quanti non hanno mai votato per il Rn ma che considera la possibilità di farlo (12%, + 4 punti).

Il 55% ritiene il partito di Marine Le Pen capace “di accedere al potere” ma solo il 33% la considera capace di “partecipare ad un governo”, con il 56% che si dice convinto che il movimento ha come vocazione quella di riunire i voti dell’opposizione”. Marine Le Pen è vista dal 67% delle persone come “persona di volontà” e “capace di prendere decisioni” (53%) ma solo il 24% crede che sarebbe un buon presidente.

La destra sfonda anche al centro

Come rilevato dai sondaggi, Marine Le Pen progredisce tra gli elettori di diversi schieramenti, di sinistra ed estrema sinistra, di destra e tra quanti dicono di non avere un’opinione. Alle presidenziali del 2017 Emmanuel Macron aveva vinto con il 63,86% dei voti. Il sondaggio di Figaro Magazine coincide con l’avvio della campagna per le regionali di Marine Le Pen, il primo maggio. Una partenza digitale, con un discorso sulle reti social che potrebbe avere una portata nazionale, a un anno dalla corsa per l’Eliseo.v

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *