Genova, immigrato trascina una ragazza alla fermata dell’autobus per violentarla e rapinarla

lunedì 10 Maggio 15:37 - di Edoardo Valci

Si fa luce su un grave episodio di cronaca a Genova. I poliziotti del commissariato Prè hanno arrestato un immigrato. Questo, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere. Si tratta di un 37enne di origine marocchina che deve rispondere alle accuse di violenza sessuale e rapina aggravata.

Genova, le fasi dell’aggressione alla donna

L’uomo ha rapinato una giovane donna nei pressi di una fermata dell’autobus. Approfittando del buio della sera e dell’assenza di passanti, il 37enne l’ha avvicinata. Le ha chiesto un rapporto sessuale. La donna ha rifiutato in modo netto e lui le ha morsicato una mano. Poi l’ha trascinata dietro una pensilina per palparle il seno. In quei momenti le ha anche rubato il telefono cellulare e trenta euro in contanti.

Ad aiutare la vittima, l’autista di un autobus

La vittima, sotto shock, ha avuto la forza di divincolarsi e di scappare in strada. È stata soccorsa dall’autista di un autobus che l’ha fatta salire a bordo. Sempre l’autista ha contattato la Polizia. Grazie alla descrizione fornita dalla ragazza e da alcuni testimoni, gli agenti di Genova sono riusciti a risalire all’identità dell’aggressore.  L’immigrato ha avuto più volte condanne per violenza sessuale, stalking e molestie.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )