Vaccini, Meloni: «Vogliamo la verità sui contratti con le case farmaceutiche. Basta omissis»

martedì 30 Marzo 11:41 - di Elsa Corsini

Omissis, capitoli secretati, opacità. Giorgia Meloni torna a chiedere la massima chiarezza sui contratti di acquisto dei vaccini Pzifer e Moderna da parte di Bruxelles. La pubblicazione sul sito della Commissione europea non dipana i dubbi.

Meloni: vogliamo chiarezza sui contratti di acquisto dei vaccini

I documenti sono però coperti da moltissimi omissis“, denuncia la leader di Fratelli d’Italia. “E sono tanti i capitoli che rimangono segreti. Dalle deroghe ai prezzi, dalla responsabilità giuridica agli indennizzi”. È scandaloso, conclude la Meloni. “Chiediamo piena trasparenza e presenteremo in Europa un’interrogazione per averla. I cittadini italiani ed europei meritano risposte”.

L’Ue non si è garantita tempi certi sulla consegna

I contratti stipulati dall’Ue con i colossi farmaceutici hanno subito destato molti dubbi. Confermati dalla segretezza delle ‘operazioni’. Impossibile visionare i testi. Quel poco che è venuto alla luca dimostra l’inadeguatezza e l’incapacità della Ue di farsi valere nella contrattazione. Che non si è garantita tempi certi sulla consegna. Anche sui brevetti la Ue ha ceduto alle case produttrici. Nonostante i paesi europei siano stati i primi ha finanziare la ricerca sui vaccini anti-covid, i brevetti restano di proprietà delle compagnie. Che scaricano, così, sulla Commissione il rischio finanziario in caso di vizi segreti e di reazioni avverse.

La debolezza geopolitica di Bruxelles

 Molto diverso, per esempio, il caso degli Stati Uniti.  Lì il brevetto del vaccino di Moderna è per metà pubblico,  visto il massiccio finanziamento del governo.  In Europa sono tutti privati. Sono almeno due gli errori commessi da Bruxelles che causato ritarti e allontanato l’obiettivo della vaccinazione di massa. “Ha firmato contratti poco chiari con le case farmaceutiche e ha atteso troppo tempo prima di firmarli”, ha denunciato l’europarlamentare di FdI, Carlo Fidanza. “Facendosi così sorpassare da altri paesi ha dimostrato ancora una volta la sua debolezza geopolitica”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica