Boom di feste clandestine in Italia. A Casoria scoperto un compleanno ‘carbonaro’ con 25 persone

martedì 23 Febbraio 9:18 - di Eugenio Battisti

Boom di feste clandestine per arginare i divieti del lockdown.  Alcune clamorose con assembramenti. Altre ‘più familiari’ , con 20-25 persone intente a celebrare compleanni o altro.

Boom di feste clandestine, compleanni carbonari nei locali

I Carabinieri hanno interrotto un convivio nel corso dei consueti controlli del territorio. È accaduto a Casoria. In serata in Via Indipendenza, i militari della stazione locale hanno scoperto che 22 persone stavano festeggiando un 18° compleanno. I carabinieri hanno chiuso per 5 giorni la villa che ospitava i festeggiamenti.  Il titolare sanzionato per violazione alla normativa anti-contagio. Multe  anche per le 22 persone presenti.

Episodio simile a Torre del Greco. Questa volta in un ristorante. Venticinque persone sono state ‘scovate’ in un locale  in Via De Nicola. Che festeggiavano a tavola. Tutti sanzionati. È questo il bilancio di un controllo effettuato dai Carabinieri della sezione radiomobile di Torre del Greco.

A Chieti fuochi d’artificio in pieno centro per San Valentino

A Sambuceto, in provincia di Chieti, invece, in pieno ha ‘consacrato’ la festa di San Valentino con fuochi d’artificio. L’autore è stato individuato grazie a un video postato sui social. Nel filmato si vede l’uomo che, di sera e nel mezzo di un’arteria importante, faceva esplodere dei fuochi d’artificio. Uno dei residenti ha immortalato l’episodio. Che, a tempo di record, è girato sui gruppi WhatsApp cittadini. Tanto da diventare virale in poche ore.

Era un pregiudicato di Pescara

Dopo aver acquisito per caso il video i carabinieri hanno riconosciuto l’autore. Un pregiudicato di Pescara. In trasferta per fare gli auguri all’innamorata. Dalla sua dichiarazione d’amore potevano derivare conseguenze molto gravi per il traffico cittadino. I  militari l’hanno denunciato per accensione ed esplosioni pericolose alla Procura di Chieti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *