Minzolini stronca Zingaretti: “E’ come Leone cane fifone. Renzi gli ha teso una trappola…” (video)

giovedì 10 Dicembre 13:16 - di Lucio Meo

Le trame di Renzi, le strategie di Conte sul Mes, l’insofferenza del Pd, le paure di Nicola Zingaretti. Augusto Minzolini, retroscenista politica del “Giornale“, considera a rischio il futuro immediato del governo, dopo il risicato sì al Mes di ieri e le lacerazioni interne dei grillini, divampate in queste ore. Ospite della Sette, a “Omnibus“, Minzolini commenta il discorso di Matteo Renzi in Senato sulla gestione del Recovery Fund e ci si chiede in studio del PD e del silenzio di Zingaretti: “Lo chiamo Leone Fifone”, dice in riferimento al famoso cartone animato “Leone cane fifone”.
“Ora Conte è più debole, per sopravvivere è costretto a scendere a patti”, spiega Minzolini, che svela la trappola di Renzi: seminare zizzania nel Pd per scalzare Conte sulla legge di bilancio, per fare una nuova maggioranza istituzionale in Parlamento. Ma non succederà “Se cadesse Conte farebbe un altro governo, e un altro ancora, fino all’elezione del nuovo Capo del Stato. La minaccia è il solito espediente, puerile, per tenersi Conte“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica