Natale, il piano del governo su shopping, cenoni e spostamenti. Niente feste, negozi sotto controllo

lunedì 23 Novembre 8:52 - di Paolo Sturaro
Natale

Natale con i tuoi (forse). Ma non di più. E regole nuove sugli spostamenti, sui negozi e sui cenoni. Governo e tecnici temono le uscite per fare i regali da mettere sotto l’albero. C’è pure chi sussurra di indicare anche il numero delle persone che possono sedersi a tavola nella case. Il piano del governo sta prendendo forma, con un tira e molla infinito. L’ipotesi sarebbe quella di introdurre misure restrittive nelle feste (il 19 o il 23 dicembre), con una durata fino al 6 o al 10 gennaio, così da comprendere tutta la durata delle vacanze natalizie.

Natale, niente cenoni e shopping “contingentato”

Si punta a un Natale in famiglia, nessun cenone e nessuna festa. Niente spostamenti tra le regioni (a meno che non siano tutte gialle, ipotesi molto remota). Nel mirino anche lo shopping. Una delle ipotesi sul tavolo è quella di contingentare gli ingressi negli esercizi commerciali. Non solo. Si vuole contingentare anche l’accesso a determinate strutture, strade e piazze dove si concentra lo shopping, soprattutto nelle grandi città.

Natale, stop alle vacanze sulla neve

Niente vacanze anche in montagna negli impianti di sci. Tanto che a Palazzo Chigi sale la tentazione di fermare le vacanze sulla neve. Dunque le piste di sci resterebbero chiuse.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica